maria grazia chiuri firma i costumi

Il Teatro dell'Opera risplende nel segno di Dior e Philip Glass

Debutto ieri sera per Serata Philip Glass, lo spettacolo del Teatro dell’Opera di Roma che rende omaggio al musicista e compositore statunitense, in scena fino al 2 aprile e suddiviso in tre parti: Hearts and Arrows, Glass Pieces e il balletto Nuit Blanche, per la quale la direttrice creativa della donna di Dior, Maria Grazia Chiuri, ha disegnato i costumi, in una coreografia realizzata dal francese Sébastien Bertaud e con l'esibizione di Friedemann Vogel ed Eleonora Abbagnato.

Quest'ultima, étoile del Balletto dell'
Opéra di Parigi e direttrice del Corpo di Ballo del Teatro dell'Opera, ha collaborato con la stilista.

«Quando Sébastien Bertaud è venuto a parlarmi del progetto, ho detto subito di sì - ha spiegato Chiuri alla presentazione della serata -. Del resto, la danza fa parte del dna di Dior».

Il riferimento più recente è la collezione prêt-à-porter primavera-estate 2019, ispirata alle icone della danza contemporanea, come Isadora Duncan e Loïe Fuller, e allestita in collaborazione con la coreografa israeliana Sharon Eyal.

Ma volendo andare ancora più indietro nella storia della maison, possiamo ricordare il 1947, anno in cui Dior realizzò i costumi per le Treize danses di Roland Petit, senza contare che Monsieur Dior vestì sul palco e nella vita la ballerina Margot Fonteyn.

Nel 1949 Dior realizzò l’abito da sera Cigno nero, ispirato al personaggio di Odile nel Lago dei Cigni di Čajkovskij, al quale il regista Darren Aronofsky si è ispirato per il film Il cigno nero con Natalie Portman, volto e ambasciatrice delle fragranze della maison.

Invece Maria Grazia Chiuri, insieme a Pierpaolo Piccioli, ha legato il suo nome al Teatro dell'Opera nel 2016, con i costumi della Traviata diretta da Sofia Coppola firmati da Valentino, di cui i due designer erano ai tempi direttori creativi.

Tra le star presenti ieri sera Isabella Ferrari, Laura Morante, la coppia Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, Bebe Vio, Silvia Venturini Fendi e Delfina Delettrez Fendi. Ma la più fotografata è stata Chiara Ferragni, splendente in un abito verde menta tutto plissé (nella foto di Julien Benhamou, Eleonora Abbagnato e 
Friedemann Vogel). 
 

a.c. e a.b.
stats