I finalisti annunciati a ottobre

The Woolmark Prize: l'advisor council al lavoro per selezionare i candidati

The Woolmark Company ha scelto il panel di esperti che selezioneranno i dieci designer emergenti in lizza per la finale globale dell'International Woolmark Prize, in calendario agli inizi del 2020. A ottobre verranno annunciati i nomi dei finalisti del contest, giunto all'ottava edizione.

 

Tra i membri dell'Advisory Council figurano personalità di spicco dell'industria della moda, del retail e dell'editoria, come il designer Manish Arora, la fondatrice di Eco-Age Livia Firth, la direttrice di Vogue Germania Christiane Arp, il Fashion commentator Colin McDowell, la direttrice di Vogue Talents Sara Sozzani Maino, il fotografo Fabien Montique e la vip stylist Kate Young

 

Tutti sono già al lavoro per valutare i dieci profili più interessanti tra una rosa di 300 stilisti emergenti in arrivo da tutto il mondo.

 

Con oltre 400 alumni, esperti del settore e trend-setter coinvolti, il concorso ha da sempre riscosso grande successo e, quest'anno, ha ricevuto richieste di partecipazione da oltre 50 Paesi tra cui Francia, Inghilterra, Stati Uniti,Italia, Australia nonché Perù, Ecuador, Ungheria e Armenia.

 

«L'International Woolmark Prize - commenta Livia Firth - promuove i talenti emergenti e offre ai designer una piattaforma globale per far crescere le loro attività. Ogni anno vediamo designer contribuire in maniera innovativa, utilizzado in modo sostenibile la lana Merino australiana nelle proprie collezioni».

 

Come spiega Fabien Montique, il premio «ha contribuito nel tempo a scoprire alcuni dei designer più famosi, ancora oggi fonte d’ispirazione. Spero che questa sia l’occasione per fare emergere nuovi talenti emergenti, spingerli al di là dei propri confini grazie a questo palcoscenico internazionale».

 

Nella foto, il comitato di esperti selezionato da Woolmark

c.me.
stats