Milano Moda Donna

Edgardo Osorio (Aquazzura): «Nella mia showroom moda, interior e made in Italy»

Edgardo Osorio, fondatore di Aquazzura, ha scelto per la prima volta Milano per mostrare la sua collezione di scarpe del prossimo inverno. «Di solito presento a Parigi, ma volevo svelare la nostra showroom: una casa bellissima per le nostre creazioni. Una scelta coerente: il brand è tutto made in Italy, precisamente in Toscana». 

«Ci tenevo a far vedere la bellezza di questo spazio, che abbiamo aperto un paio di anni fa, dove le scarpe interagiscono con l'ambiente - racconta Osorio a fashionmagazine.it nella sede di via Santa Maria Fulcorina 20, all'interno di uno splendido palazzo settecentesco -. Sono appassionato di interior design e la scelta è venuta di conseguenza».

Nella location nel cuore di Milano - dove i muri sono tappezzati con la carta da parati personalizzata dai motivi gioiosi disegnati da Osorio in occasione della recente colab di Aquazzura con de Gournay - è esposta la collezione per il prossimo inverno.

L'ispirazione nasce dal tema del del nomadismo: «Ho tanti amici che cominciano a spostarsi da New York a Los Angeles o comunque da grandi metropoli a posti un po' più rilassanti -spiega Osorio - e mi piaceva l'idea di un'eleganza più casuale».

«Per questo - aggiunge - c'è un focus su tutta la parte giorno con molti stivali, tronchetti con tacchi piuttosto grandi o chunky e con silhouette bohémien e di gusto western, ma sempre molto raffinati. Quindi anche uno stivale cowboy reinterpretato si può portare la sera, invece del tacco alto».

La cosa bella di Los Angeles, dice, «è che la gente si veste molto casual, ma c'è anche il red carpet. In questo caso mi sono ispirato a
Kate Moss negli anni '90, quindi a un concetto di sofisticazione minimalista, con tutta una parte molto glamour, arricchita da strass e linee grafiche, ma semplici».

Dopo la collaborazione con Claudia Schiffer, il creativo colombiano ha già nuovi progetti nel cassetto: «Mi piace cambiare, fare cose nuove. Abbiamo iniziative interessanti che presenteremo prossimamente, colab inedite e altre storie da raccontare».

Nel frattempo punta ad ampliare gli orizzonti geografici: «Tra la fine di questo e l'inizio del prossimo anno il focus sarà l'Asia, dove siamo già presenti presso i più importanti wholesaler e dove abbiamo uno shop in shop a Macao. Ora vogliamo espanderci in Cina e in Corea».

c.me.
stats