il debutto durante la couture di luglio

Bonpoint cambia direttore artistico: è la volta di Anne Valérie Hash

Una delle poche griffe di moda per bambini ad avere un direttore artistico, Bonpoint, apre un nuovo capitolo affidando lo stile a una designer dall'approfondita esperienza nel ready-to-wear femminile, Anne Valérie Hash (nella foto).

Esce dunque di scena Christine Innamorato, creative director negli ultimi 13 anni, nel contesto di più ampi cambiamenti all'interno del marchio francese, nato nel 1975: il più eclatante è stato la nomina nel maggio 2017 di un nuovo presidente, Marie-Sabine Leclercq, al posto di Hugues de la Chevasnerie.

Anche il prodotto, rivolto a baby e bimbe, sta vivendo una fase di trasformazione, alla quale il background di Hash potrebbe tornare molto utile: come offerta complementare alla moda infantile di alto livello è stata infatti lanciata lo scorso luglio la donna, settore nel quale la neo direttrice creativa ha lavorato per molto tempo, in particolare con il proprio brand, nato nel 2001 e sospeso cinque anni fa, quando è stata detta la parola fine anche alla gamma Avhashby Anne Valérie Hash.

Un altro step importante della sua carriera è stato presso Comptoir des Cotonniers: in veste di direttrice creativa dal 2014 al 2016, ha creduto in anticipo sui tempi nella tendenza mini me, facendo indossare a mamme e figlie gli stessi modelli. In quest'ottica, la campagna autunno 2015 di Comptoir des Cotonniers è stata interpretata da Charlotte Gainsbourg e dalla figlia Alice.

Il debutto di Anne Valérie in casa Bonpoint - label in capo al gruppo Epi dal 2006, distribuita presso circa 120 negozi di oltre 30 Paesi - è fissato secondo quanto anticipato da Le Figaro per il prossimo 3 luglio, in piena settimana parigina dell'alta moda.

Già nell'estate 2007 la sua collezione era stata inserita nel calendario ufficiale della haute couture.

«Di lei apprezziamo l'esperienza internazionale, la visione creativa e il know how. Sono sicura che saprà interpretare alla perfezione i nostri valori», ha detto Marie-Sabine Leclercq.

Hash ha ricambiato la cortesia, affermando di essere sempre stata affascinata dalla delicatezza e dalla poesia di Bonpoint, ma più in generale dalla spontaneità dei bambini, a partire della due figlie di 11 e 12 anni.

Lei stessa si era cimentata nel kidswear alcuni anni fa, con il marchio Anne Valérie Hash Mademoiselle, dedicato alla fascia 4-14 anni, senza contare che è stata lei a vestire le damigelle d'onore al matrimonio di Kate Moss e pare che Malia Obama abbia qualche capo di Anne Valérie Hash in guardaroba, così come Harper Beckham

a.b.
stats