IL NUOVO INCARICO DA GENNAIO 2021

Lvmh promuove Andrea Guerra: al manager la supervisione di Fendi e Loro Piana

Andrea Guerra non ci ha messo molto a far capire le sue potenzialità. Dopo nemmeno un anno dalla nomina ai vertici della divisione Hospitality Excellence e come membro del Comitato esecutivo di Lvmh, dove è diventato operativo il 16 marzo scorso, il top manager guadagna posizioni.

A partire da gennaio 2021 l’executive – ex Eataly e Luxottica - avrà il compito di supervisionare le attività di due brand italiani in seno al gruppo francese: Fendi e Loro Piana.

Serge Brunschwig, ceo di Fendi, e Fabio d'Angelantonio, ceo di Loro Piana (ex Luxottica come Guerra) riporteranno direttamente a lui.

«Questo nuovo incarico darà ad Andrea Guerra l'opportunità di ampliare la sua expertise del business e della cultura del gruppo - ha commentato Toni Belloni, group managing director di Lvmh -. Fendi e Loro Piana sono due marchi fantastici, con un grande potenziale. La sua leadership aiuterà Serge Brunschwing e Fabio d'Angelantonio a portarli al next level».

Anche con il nuovo incarico Guerra continuerà a mantenere il timone della divisione Hospitality Excellence, una business unit che comprende le insegne Belmond (società che controlla l'Hotel Cipriani di Venezia e l'Orient Express), gli hotel Bulgari e Cheval Blanc.

Una nuova avventura nella moda, dunque, per il manager italiano - classe 1965 - che prima di arrivare alla corte di Bernard Arnault ha trascorso cinque anni al fianco di Oscar Farinetti come direttore esecutivo di Eataly.

Precedentemente, a partire dal 2004, è stato amministratore delegato di Luxottica, prima di essere nominato da Matteo Renzi consigliere strategico del Governo per le politiche industriali e le relazioni con il mondo del business.

a.t.
stats