PER COMPENSARE LE EMISSIONI DELLA SFILATA

Gucci dona 2mila alberi a Milano e annuncia lo show Cruise negli Usa

Il calendario del Cruise Month comincia a delinearsi. Dopo l’annuncio di Chanel, Prada e Max Mara, tocca a Gucci svelare i primi dettagli del Cruise show 2021.

Data e Paese di riferimento sono pronti: Alessandro Michele ritornerà negli Stati Uniti, con una sfilata in programma il 18 maggio.

Ancora sconosciuta invece la location che, viste le precedenti scelte della griffe, sarà sicuramente top: negli ultimi cinque anni lo stilista ha percorso infatti un tour che ha toccato la Dia Art Foundation di New York, l’Abbazia di Westminster di Londra, Palazzo Pitti di Firenze, il sito degli Alyscamps di Arles e i Musei Capitolini di Roma.

Ma c'è un'altra ragione per cui si parla in questi giorni della griffe: ieri il presidente e ceo Marco Bizzarri era a Milano, insieme al sindaco Sala e a Carlo Capasa di Camera Moda, per piantare i primi 200 di 2mila alberi donati alla città di Milano, in modo da compensare totalmente le emissioni di CO2 del fashion show Spring-Summer 2020 dello scorso settembre.

L'attività, che si è svolta in sinergia con Reteclima, ForestaMi e il Protocollo Forestazione Italiana, rientra nell'iniziativa Gucci Changemakers, con la quale la griffe dà la possibilità a tutti i dipendenti di usare fino a quattro giorni retribuiti l'anno per dedicarsi al volontariato nella loro comunità locale. 

«Il tempo per i discorsi sull'ecologia e sulle prospettive del pianeta è scaduto - ha detto Bizzarri -. Noi abbiamo scelto l'azione. Concreta. Immediata. Per questo motivo l'azienda, insieme alla sua filiera, è già diventata carbon neutral».

«C'erano 2mila persone al fashion show nel nostro hub di via Mecenate - ha aggiunto - e tutti insieme pianteremo alla fine del progetto altrettanti alberi, uno per ogni ospite».

a.t.
stats