Il tapiro d'oro di striscia per lo stilista

Stefano Gabbana: «La questione cinese? Più fumo che arrosto»

Lo stilista Stefano Gabbana, in queste settimane al centro d’infuocatissime polemiche dopo il cosiddetto "affare cinese" che ha portato al boicottaggio della maison italiana in Cina, è stato intercettato dal tg satirico di Mediaset che gli ha consegnato il Tapiro d'oro.

Ritirando il "premio" televisivo, il designer si è dimostrato molto disponibile rispondendo alle domande di Valerio Staffelli. «Ma cosa è successo con i cinesi? Cosa avete combinato?», ha subito chiesto l'inviato del tg di Antonio Ricci.

«Siamo molto dispiaciuti - ha subito spiegato Gabbana -. Conosciamo la popolazione, ma non pensavamo se la prendessero. Non pensavamo di fare un errore così grosso». Sull’intera faccenda ha voluto aggiungere: «È più fumo che arrosto, sui nostri account l’80% dei commenti sono di profili finti».

Infine, Staffelli ha chiesto di ripetere le scuse in cinese e Gabbana ha ammesso: «Non mi ricordo come si dice».

an.bi.
stats