IL TOP MANAGER LASCIA FARINETTI PER ARNAULT

Andrea Guerra (ex Luxottica) si prepara alla guida dell’hôtellerie Lvmh

Dopo cinque anni passati al fianco di Oscar Farinetti nell’entourage di Eataly, Andrea Guerra, ex ceo di Luxottica e per un anno a Palazzo Chigi come consigliere per le politiche industriali durante il governo Matteo Renzi - si starebbe scaldando a bordo campo per un’altra partita. Questa volta non in casa, ma in trasferta a Parigi, alla corte di Lvmh.

Secondo fonti vicine al dossier, pare che il patron del gruppo del lusso Bernard Arnault lo voglia come timoniere della divisione hôtellerie e ristorazione, una business unit che comprende le insegne Belmond (società che controlla l'Hotel Cipriani di Venezia e l'Orient Express), gli hotel Bulgari e Cheval Blanc.

Per il top manager si tratterebbe di un’altra avventura in questo settore, dopo quella fatta a partire dal 2015 in Eataly, dove nelle scorse settimane c’è stata una rivoluzione nella governance, con Guerra che ha lasciato le deleghe esecutive per far spazio al figlio del fondatore. Nicola Farinetti, 35 anni, resterà infatti amministratore delegato e assumerà la responsabilità completa dell’operatività.

Classe 1965, Andrea Guerra dovrebbe continuare a mantenere la presidenza della società torinese del food almeno per tutto il 2020, in modo da favorire il passaggio del testimone, ma la proposta di Monsieur Arnault potrebbe cambiare le carte in tavola.

a.t.
stats