In occasione della Paris Couture Week

Catherine Deneuve mette all'asta i suoi abiti Saint Laurent

Amica e musa di Yves Saint Laurent, di cui ha indossato splendidamente per 40 anni abiti, tailleur e cappotti, Catherine Deneuve affida a Christie's la vendita del suo guardaroba firmato dal celebre couturier. 300 abiti in totale saranno disponibile dal prossimo gennaio nei saloni parigini della casa d'aste e su Internet, in concomitanza con la Paris Couture Week.

 

«Sono le creazioni di un uomo così talentuoso che creava solo per rendere le donne più belle», ha dichiarato l'attrice, che ha preso questa decisione, anche se «malinconicamente», per via della vendita della sua casa in Normandia.

 

L'operazione sarà articolata in due momenti, con 150 abiti che verranno battuti all'asta il 24 gennaio da Christie's, e un'altra parte che sarà presentata su Internet dal 23 al 30. I capi saranno esposti al pubblico dal 19 al 24 gennaio.

 

Una vera manna per i collezionisti, che potranno accaparrarsi le creazioni realizzate da Yves Saint Laurent per l'attrice. Un sodalizio partito quando Catherine Deneuve, appena 22enne, chiese al couturier di realizzarle un abito per incontrare la regina d'Inghilterra. Un vestito lungo in crêpe bianco con una pettorina rossa, dello stesso colore dei polsini e della borsa.

 

Tra i pezzi ceduti dall'attrice ci saranno l'abito indossato nel 1969 dalla Deneuve in occasione del suo primo incontro con Hitchcock, lo smoking sfoggiato per il 20esimo anniversario della casa di moda e un abito da sera color blu pavone della collezione inverno 1997.


Nella foto, un post tratto dall'account Instagram di Catherine Deneuve.

c.me.
stats