promozione nel gruppo brunschwig

Paolo Pitton nominato direttore acquisti di Bongénie Grieder

Nuove responsabilità per Paolo Pitton nel gruppo Brunschwig. Già direttore dei negozi Bongénie Grieder per la Svizzera tedesca, ora diventa anche general merchandising manager dell’insegna di department store. Sarà responsabile della gestione degli acquisti delle divisioni Donna, Uomo, Accessori e Profumeria di lusso.

Pitton ha avviato la carriera in Deloitte Consulting, per poi proseguire in Bally. Risale al 2017 l’approdo in Brunschwig, per guidare gli store Grieder nella Svizzera tedesca.

«Siamo certi che la sua solida esperienza e il suo forte coinvolgimento personale saranno i punti di forza per assumere il suo nuovo ruolo», commenta Pierre Brunschwig, partner del gruppo di famiglia. «È con grande piacere - dichiara Pitton - che accetto questa nuova sfida all'interno del gruppo. Sono molto motivato per poter iniziare con il team esistente un nuovo capitolo della storia di questa importante realtà».

Bongénie Grieder è un network di 15 punti vendita sparsi in tutta la Svizzera (oltre 17mila metri quadrati la superficie totale), cui si aggiunge uno store online.

La sua lunga storia è strettamente legata alla famiglia Brunschwig: il primo negozio fu lanciato a Ginevra da Adolphe Brunschwig nel 1891. Il gruppo Brunschwig che gestisce i negozi fisici e l’e-commerce fa parte di Brunschwig Holding, che possiede anche partecipazioni in Mxm (negozi Max Mara), Version B (architettura), Hofstetter Sports, Buzzano (accessori) ed Eugène Baud (mobili da giardino).

Controllata al 100% dalla famiglia fondatrice, la holding nel 2019 ha realizzato un fatturato consolidato di 178 milioni di franchi svizzeri, di cui 168 milioni derivanti dal commercio al dettaglio.

e.f.
stats