Innovazione e sostenibilità nel nuovo corso

Cristina Mollis amministratore delegato di Coin

Il cda di Coin - la più diffusa catena di department store in Italia, che include le insegne Coincasa e Coin Excelsior - ha nominato Cristina Mollis consigliere e amministratore delegato della società.

Dopo il passaggio di mano dal fondo Bc Partners a una cordata di manager dell’azienda e di imprenditori, in novembre ha cominciato a strutturarsi il nuovo board, con la nomina alla presidenza di Giorgio Rossi (già socio, con un passato di imprenditore tessile e dell’immobiliare), ma il ceo non era ancora stato individuato.

La neoincaricata Cristina Mollis, classe 1974, è nata e vive a Bergamo, ha una laurea in Economia e ha avviato la carriera come consulente per Valdani e Vicari.

In seguito ha fatto parte del primo team digitale di Value Partners, diventando vicepresidente di Value Team-Business Unit Digital Transformation. Nel 2008 ha fondato NuvÒ, una società di consulenza specializzata nel digital. Nel 2015 Mollis ha portato NuvÒ nel gruppo H-Farm, per costruire la unit dedicata ai servizi di trasformazione delle aziende. Nel giugno 2018 ne è uscita, dopo aver quadruplicato il giro di affari dell’unità.

«L’ingresso di Cristina Mollis - spiega il presidente di Coin, Giorgio Rossi - porta nuove energie e competenze digitali nella trasformazione del business. Mollis accompagnerà Coin in una nuova fase del suo sviluppo, con l’obiettivo di offrire un’esperienza d’acquisto coinvolgente, attraverso la migliore offerta di prodotti propri e dei partner, coniugando in modo adeguato l’esperienza off e online».

«Sono convinta che sia arrivato il momento per una nuova imprenditoria, mossa dall’innovazione e dalla sostenibilità - afferma la neo-amministratrice delegata -. Il retail è uno snodo cruciale tra il mondo produttivo e i clienti finali e in Coin vogliamo raggiungere risultati ambiziosi, basando il business proprio su quei valori di progresso sui quali le imprese devono misurarsi: la sostenibilità, l'allineamento degli obiettivi d’impresa all'interesse economico e sociale e le persone al centro».

«Coin continuerà a intercettare i brand più interessanti e diventerà sempre di più il luogo dove scoprire le ultime novità tecnologiche o legate al lifestyle - prosegue Mollis -. Inoltre affiancherà alla proposta commerciale un ricco palinsesto di eventi, per trasformarsi in uno spazio aperto alla città. Per noi la sinergia tra negozio fisico e digitale è una sfida fondamentale».

e.f.
stats