al consiglio direttivo la decisione definitiva

Caos Camera Buyer: il presidente Tombolini verso le dimissioni

Camera Buyer Italia nel caos. Sono sempre più insistenti le voci sulle imminenti dimissioni di Francesco Tombolini, presidente dell’associazione che raccoglie 103 tra le migliori insegne multimarca d’Italia.

Secondo quanto risulta a fashionmagazine.it, Tombolini avrebbe già parlato con i sei consiglieri del direttivo (tutti buyer), ai quali avrebbe comunicato la sua decisione.

È possibile che Tombolini non esca di scena immediatamente, ma mantenga il suo incarico fino alla fine di maggio. Quel che è certo è che i sei commissari dovranno presto cooptare un nuovo candidato presidente, a cui affidare la gestione dell’associazione in un momento davvero delicato. 

La priorità per CBI è traghettare i soci nel migliore dei modi alla stagione 20/21 e per questo si starebbe valutando una serie di ipotesi, compresa quella di ricorrere ad alcuni consulenti strategici, che possano dare il loro contributo nella gestione dell’emergenza gestendo il rapporto con i marchi in materia di pagamenti, ritiro ordini, eccetera.

Le dimissioni di Tombolini arrivano sei mesi prima della scadenza del suo mandato: a metà novembre prossimo, infatti, CBI avrebbe dovuto eleggere un nuovo presidente e un nuovo direttivo.

All’origine della decisione clamorosa ci sarebbero alcune posizioni prese dal presidente in tema di coronavirus e di come gestire l’emergenza.

an.bi.
stats