l'istituto lancerà il primo campus internazionale

Ied: Francesco Gori nuovo amministratore delegato

Lo Ied (Istituto Europeo di Design) annuncia la nomina di Francesco Gori come amministratore delegato del gruppo, dopo la cooptazione a luglio nel proprio cda.

Gori, a.d. di Pirelli Tyre fino al 2012, è amministratore indipendente di Snam dal 2013, non executive director nei supervisory e management board di Apollo Tyres Ltd (società quotata a Mumbai) dal 2015 e amministratore indipendente di Prysmian Group dal 2018.

«Sono convinto che l'Education debba essere la prima area d'investimento di un Paese e che la sostenibilità sociale, ambientale ed economica sia definita dal suo livello d'istruzione - dichiara -. L’Istituto Europeo di Design è una bella realtà italiana, sviluppata anche in Spagna e Sudamerica, fondata sul modello formativo del sapere e del saper fare nelle aree del design, della moda, della comunicazione e delle arti visive».

La notizia della nomina arriva dopo l'annuncio della futura nascita del primo campus internazionale Ied nell'area milanese dell'ex Macello, al centro di una grande ristrutturazione.

Un campus che, come sottolinea un comunicato, «sarà uno dei più grandi per l’alta formazione in Italia, interamente dedicato da un’istituzione privata a creatività, arte, cultura e al progetto per le prossime generazioni». Qui saranno riunite le 10 sedi milanesi, oggi distaccate e diffuse in città.

L'Istituto Europeo di Design può contare su oltre mezzo secolo di storia e 12 sedi in tre nazioni: Italia, Spagna e Brasile. «Siamo l’unica scuola di alta formazione in ambito creativo ad aver mantenuto una matrice interamente italiana e una vocazione internazionale», prosegue la nota.

Fa parte dello Ied una community di più di 10mila studenti, 1.900 docenti e 100mila alumni in tutto il mondo.

A ottobre 2020 il Gruppo ha aperto la terza sede in Spagna, a Bilbao, nel Papelera Building, grazie all'integrazione con il Centro Superior de Diseño Kunsthal.

a.b.
stats