MANAGER DI LUNGO CORSO NEL PRêT-à-PORTER

Il Bisonte nomina Giacomo Santucci chairman del cda

Giacomo Santucci (nella foto) porta le sue esperienze in Ferragamo, Prada, Gucci e Dolce&Gabbana al servizio de Il Bisonte: diventa infatti chairman del cda dell'azienda, specializzata nella produzione di borse e accessori in pelle made in Florence.

Il brand, guidato dall'a.d. Sofia Ciucchi e acquisito nel 2015 dal gruppo indipendente di private equity Palamon Capital Partners, «potrà contare su una delle figure più strategiche e autorevoli del panorama fashion», ribadisce un comunicato.

Classe 1956 e di origine abruzzese, Giacomo Santucci è plurilaureato e ha dedicato gran parte del suo iter professionale a fianco delle griffe allo sviluppo e all’apertura di nuovi mercati, vista la conoscenza approfondita di aree come Asia, Giappone e Usa.

Oltre a collaborare con i big del ready-to-wear, ha rivestito il ruolo di senior manager di McKinsey&Co a Milano e Parigi e da circa dieci anni svolge un’attività di consulenza per diverse aziende della moda, collaborando con i fondi d’investimento. Attualmente siede nel board di Roberto Cavalli e Gianvito Rossi Japan, oltre a insegnare alla Luiss a Roma.

Sofia Ciucchi si dice «orgogliosa di questo importante ingresso nel nostro cda, perché Giacomo è una persona che stimo molto e che, ne sono certa, saprà fornirci stimoli e supporto strategico nello sviluppo del business, dandoci un grandissimo valore aggiunto».

Fondato a Firenze nel 1970 da Wanny Di Filippo, attualmente honorary chairman, Il Bisonte è al centro di un progetto di rilancio ed espansione internazionale da quando, tre anni fa, è entrato nell'orbita di Palamon Capital Partners.

Di pochi giorni fa la notizia dell'inaugurazione del secondo punto vendita diretto a Hong Kong, un tassello di una più articolata strategia di penetrazione della Greater China, senza mettere in secondo piano altri territori chiave come gli Stati Uniti: intervistata da fashionmagazine.it, Sofia Ciucchi ha anticipato che nel 2019 aprirà i battenti il primo flagship a New York.

Oggi Il Bisonte possiede 50 monomarca ed è distribuito in 120 multimarca internazionali. Il 2017 è stato archiviato a quota 27 milioni di euro di ricavi (+30%), con la prospettiva di salire a 35 milioni nel 2018.

a.b.
stats