Manny Chirico rimarrà con il ruolo di chairman

Stefan Larsson è il nuovo ceo del Gruppo Pvh

Dall'1 febbraio 2021 Stefan Larsson sarà il nuovo ceo di Pvh al posto di Manny Chirico. Un cambio della guardia programmato da quando Larsson, 46 anni ed ex ceo di Ralph Lauren, aveva assunto 16 mesi fa il ruolo di presidente del gruppo, cui fanno capo i marchi Tommy Hilfiger e Calvin Klein.

Il piano era concedere a Larsson un periodo di tempo per conoscere l'azienda, affiancando Chirico. Ma il suo breve mandato è stato una specie di prova del fuoco, con l'incombere della pandemia.

Nel secondo trimestre del fiscal year i ricavi di Pvh sono diminuiti del 33% a 1,58 miliardi di dollari, quando il Covid ha costretto a casa i consumatori e quando la società ha previsto un calo del 25% nel secondo semestre.

Ora sarà Larsson a guidare l'azienda verso un corso che nelle previsioni dovrebbe portare il gruppo a essere più forte di prima della pandemia.

«È stato un privilegio lavorare accanto a Manny negli ultimi mesi, per imparare in prima persona come ha trasformato Pvh in una delle aziende di moda e lifestyle più ammirate al mondo, e come è stato l'artefice di una crescita impressionante - è il commento di Larsson -. È un onore diventare il leader di questa azienda eccezionale e, mentre ci avviamo verso una nuova fase di crescita per Pvh, non vedo l'ora di proseguire la sua evoluzione, facendo leva sui nostri punti di forza intrinseci, avvicinandomi al consumatore come mai prima d'ora, e lavorando con un team incredibile».

Chirico rimarrà chairman e continuerà a supervisionare il gruppo, nel quale ha avuto un ruolo strategico, trasformandolo da produttore di camicie da uomo in una potenza globale della moda.

Lo scorso anno i ricavi di Pvh hanno raggiunto i 9,9 miliardi di dollari, rispetto ai soli 1,4 miliardi di dollari prima dell'acquisizione di Calvin Klein nel 2003.

«È stato un onore lavorare con il team eccezionale di Pvh per oltre 25 anni, 14 dei quali in qualità di ceo - ha dichiarato Chirico -. Con Stefan come nostro prossimo ceo siamo ben posizionati per navigare in un panorama del retail in rapida evoluzione, promuovere la rilevanza del marchio e soddisfare le esigenze dei nostri consumatori, pronti ad affrontare una crescita a lungo termine».

Prima del breve e difficile incarico di 18 mesi da Ralph Lauren - dove ha elaborato un piano aziendale che è stato lodato, ma in conflitto con il fondatore dell'azienda - Larsson era stato presidente globale della divisione Old Navy di Gap Inc., in una fase di evoluzione dei ricavi e dei profitti.

In precedenza ha trascorso 15 anni da Hennes & Mauritz e ha fatto parte del team che ha aiutato il retailer della fast fashion a far crescere le vendite da 3 miliardi di dollari a 17 miliardi di dollari, grazie all'espansione globale.

c.me.
stats