MASSIMO GIORGETTI OSPITE A FIRENZE

Msgm festeggia il decimo compleanno alla prossima edizione di Pitti Uomo

Il brand fondato nel 2009 da Massimo Giorgetti ha scelto Pitti Uomo per spegnere le sue prime dieci candeline. Sarà un compleanno in grande stile, con un fashion show dedicato alla collezione Msgm Spring-Summer 2020, organizzato in una location ancora top secret.

«Sei anni fa, tra luci al neon, skater, brani dei Nirvana e dei Cardigans, Massimo Giorgetti fu uno dei primi protagonisti di Pitti Italics, il programma nato per promuovere la new wave di fashion designer italiani con un profilo già internazionale - racconta Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine -. Ci piacque tanto quella felice epopea sulle atmosfere dei locali romagnoli diventati riferimento di costume globale...».

«Ora - continua - Msgm festeggia il suo decimo anniversario e ancora una volta siamo felici di aprire le porte di Pitti Uomo a un brand che nel frattempo ha consolidato una precisa identità stilistica, fra tradizione sartoriale italiana e ritmi del nuovo millennio, e che è diventato una solida realtà imprenditoriale, con ulteriori piani di espansione. Bentornato Massimo!».

Per Giorgetti - riminese, classe 1977 - si tratta di una tappa clou: «Sono molto contento - commenta - di tornare a Pitti con la collezione Msgm Uomo, che abbiamo presentato ufficialmente con un evento proprio a Firenze nel 2013. Per la prima volta il marchio veniva inserito in un contesto internazionale e oggi è molto significativo per me essere nuovamente ospite della manifestazione e della città, con la prima delle attività che celebrano i dieci anni del brand».

In questo ultimo decennio Giorgetti ha riversato nel business la sua indole versatile, con passioni che vanno dalla moda alla musica indie (i gruppi Mgmt e i The Strokes hanno ispirato il nome del brand, creato in collaborazione con il Gruppo Paoloni), fino all'arte contemporanea.

Nel 2010 si mette in luce con il concorso Who Is On Next e nel 2013 a Milano apre la prima boutique monobrand a insegna Msgm, che fa da apripista ai negozi di Londra, Tokyo, Hong Kong, Pechino e Seoul, fino a raggiungere un network di circa 30 vetrine.

Nel 2015 lo stilista viene nominato direttore creativo di Emilio Pucci, carica che ricoprirà fino all'aprile 2017, quando di comune accordo con la maison decide di lasciare il suo incarico per tornare a focalizzarsi su Msgm. Il marchio nel febbraio 2018 apre il capitale al fondo di private equity Style Capital di Roberta Benaglia.

a.t.
stats