Media e automotive attraggono di più

La moda fuori dalla top ten dei lavori più ambiti: otto anni fa era in vetta

Tramonta il mito di un posto di lavoro nel mondo della moda. Nel 2014 il fashion & luxury era il settore più attrattivo in Italia per i potenziali dipendenti. A distanza di otto anni lo scenario sembra essere clamorosamente cambiato: nel 2022 gli italiani sognano di andare a lavorare nei media, nell’automotive o nell’elettronica, mentre la moda scompare dalla top 10 delle preferenze.

Questo è quanto emerge dall’annuale Employer Brand Research di Randstad, che consegna a Ferrero il premio di miglior datore di lavoro italiano. Secondo l’analisi elaborata dalla società, attiva nel mercato dei servizi per le risorse umane, nell’elenco delle aziende dove i lavoratori sognano di trovare impiego ci sono, per esempio, Lamborghini e Amazon.

Ai settori e alle aziende premiati vengono associati, in particolare, un'atmosfera di lavoro piacevole, una buona condizione economica, un forte gruppo manageriale e soddisfacente equilibrio vita lavorativa/privata.

Caratteristiche che evidentemente non rientrano più come un tempo nell’immaginario di chi opera nell'ambito delle sfilate ma neanche in quello del retail, altro settore che nel giro di otto anni è sparito dall’indice di gradimento degli italiani.

an.bi.
stats