Movimenti nel management

Under Armour nomina Massimo Baratto chief consumer officer

Alla direzione dell’Emea gli succede Kara Trent. Un altro italiano, il chief marketing officer Alessandro de Pestel, se ne va nel 2022.

Dal primo novembre Massimo Baratto sarà il nuovo chief consumer officer dell’americana Under Armour. In questo ruolo Baratto dovrà supervisionare la strategia di consumo, inclusi il marketing globale, l'e-commerce e il retail del marchio americano dello sportswear.

Dal 2018 il manager italiano è alla guida del mercato Emea di Under Armour, che inizialmente, nel 2017, lo aveva arruolato come vice presidente e managing director per l’Europa. Per questa posizione Baratto aveva lasciato il vertice di Oberalp (proprietario di marchi come Dynafit e Salewa e distributore dello stesso Under Armour, oltre che di brand come Speedo, Fischer, Barts e Rip Curl), dove era arrivato nel 2001.

Kara Trent succederà a Baratto nella direzione dell’area Emea. Anche Trent è un’interna: entrata nel 2015 con il ruolo di senior director per il wholesale, il merchandising e il visual merchandising, nel 2019 è stata promossa a head of merchandising and planning per l’Emea. Prima di arrivare in Under Armour, aveva ricoperto incarichi nel merchandising, nella pianificazione e negli acquisti presso le rivali Puma e Reebok.

Invece un altro italiano, Alessandro de Pestel, chief marketing officer di Under Armour dal 2018 e un passato in Tommy Hilfiger, Calvin Klein e Christian Dior, lascerà la società di Baltimora il prossimo anno.

L’annuncio dei giri di poltrone arriva in un momento di forte recupero per il gruppo. Nel trimestre terminato il 30 giugno i profitti hanno raggiunto i 52 milioni di dollari, dalla perdita di 183 milioni dello stesso periodo del 2020.

 

e.f.
stats