alla guida del nuovo corso

Luca Belenghi nuovo ceo di Canepa

Canepa riparte con Luca Belenghi. Il gruppo comasco si affida all'esperienza del manager per il suo rilancio all'indomani dell'accordo per il passaggio sotto il controllo di IDeA Corporate Credit Recovery II, fondo di Dip-Debtor-In-Possession Financing italiano, gestito da DeA Capital Alternative Funds Sgr (società del Gruppo De Agostini).

Belenghi, che sarà operativo in azienda dal prossimo lunedì, proviene dal Gruppo Tessile Monti, dove ha rivestito la carica di amministratore delegato per nove anni, dopo trascorsi in Mantero Seta, Salvatore Ferragamo ed Emanuel Ungaro.

L'ingresso della nuova proprietà porterà, secondo i piani, a un'accelerazione del percorso di espansione all'estero e a un consolidamento sui mercati del lusso, oltre a un potenziamento dell'offerta di servizi e prodotti di alta qualità e all'avvio di progetti organizzativi volti al miglioramento dei processi industriali, in cui gioca un ruolo chiave la sostenibilità: al gruppo fa infatti capo il brevetto Kitotex SaveTheWater, frutto di dieci anni di investimenti in ricerca. Obiettivo, ridurre drasticamente i consumi di acqua ed energia, eliminando dai processi di produzione le microplastiche, responsabili dell'inquinamento dei mari.

In base all'intesa con il fondo, la famiglia Canepa-Saibene sarà azionista di minoranza, con il 33% delle quote, ed Elisabetta Canepa assumerà il ruolo di presidente del gruppo.

Canepa è nato nel 1966 ma affonda le radici nei primi del Novecento. All'attività originaria ha affiancato la produzione di un'ampia gamma di tessuti pregiati in seta, fibre naturali (cashmere, lana, cotone, lino, canapa) e di linee di accessori e abbigliamento: Fiorio, Tino Cosma, La Rana, Gallieni e Carlotta Canepa.

a.t.
stats