Novità nel board

Hugo Boss: Waldemer sarà il presidente del consiglio di sorveglianza

Ventata di rinnovamento nel consiglio di amministrazione di Hugo Boss. In occasione della prossima assemblea degli azionisti, in calendario il prossimo 7 maggio, Hermann Waldemer, dal 2015 membro del consiglio di sorveglianza dell'azienda di Metzingen, ne diventerà il presidente. Nel board saranno proposti anche i nuovi membri Iris Epple-RighiChristina RosenbergRobin J. Stalker.

L’executive sostituirà Michel Perraudin, che esce dal gruppo per motivi di età e che ha dichiarato: «Hermann Waldemer ha un’ampia padronanza nel settore dei beni di consumo e dell'industria automobilistica. Conosce bene l'azienda grazie al suo attuale lavoro nel consiglio di sorveglianza e ne ha sostenuto lo sviluppo in modo attivo e costruttivo».

«Sono anche molto soddisfatto dei nuovi membri proposti – ha aggiunto - che rafforzeranno ulteriormente il consiglio di sorveglianza di Hugo Boss con la loro profonda conoscenza del settore e della gestione del marchio».

Hermann Waldemer ha lavorato in Philip Morris per 25 anni in qualità di direttore finanziario e, prima ancora, ha ricoperto ruoli di responsabilità generale per l'Europa occidentale.

Con oltre 30 anni di militanza nel settore della moda, Iris Epple-Righi è stata membro del consiglio di amministrazione di Breuninger e ha avuto rilevanti incarichi dirigenziali all'interno di Pvh, sia per Tommy Hilfiger che per Calvin Klein. Di recente è stata a.d. di Escada.

Christina Rosenberg vanta più di 20 anni di esperienza nel mondo del fashion, molti dei quali spesi in diversi ruoli all’interno di H&M, mentre Stalker è stato per oltre 20 anni in Adidas, che ha lasciato nel 2017, prima di diventare cfo e direttore del lavoro del gruppo Dax.

Gaetano Luca Marzotto si candideranno nuovamente per l'elezione al consiglio di sorveglianza dell’azienda, in qualità di rappresentanti della famiglia Marzotto, che fa parte dell'azienda dal 2007 e che di recente ha aumentato la sua quota di diritti di voto nella società dal 10% a un totale del 15,4%.

Michel Perraudin non sarà il solo a lasciare il consiglio di sorveglianza di Hugo Boss il prossimo 7 maggio. Oltre a lui escono anche i membri Kirsten Kistermann-Christophe Axel Salzmann.

Nella foto, due proposte del brand Hugo.

c.me.
stats