Novità nel Quadrilatero

La Montenapoleone Vip Lounge trasloca nell’attico di Montenapoleone 23

Nata nel 2015 da un progetto di MonteNapoleone District, associazione che riunisce gli oltre centocinquanta global luxury brand, Montenapoleone Vip Lounge si sposta nell’attico di Montenapoleone 23.

Il nuovo spazio offre servizi luxury e tecnologici per fidelizzare i “Very Important Client” ai brand del Quadrilatero, «che assume un’importanza significativa - spiega Guglielmo Miani, presidente di MonteNapoleone District – in quanto posizione ai primi posti delle classifiche internazionali in termini di afflusso e di livello di servizi per clienti sempre più esigenti».

Da notare che, secondo i dati di Bain&Company, nel 2018 il mercato del lusso è incrementato del 5% fino a raggiungere i 1.200 miliardi di euro. Nella classifica per Paesi l’Italia si qualifica al terzo posto, dopo Usa e Giappone. 

Milano da sola genera circa il 10% percento del Pil del Paese, grazie a 6 milioni di turisti (più 10 % rispetto al 2016) e il Quadrilatero della moda rappresenta il 25% del market share della Lombardia, con il 12% del Pil della città.

La sua punta di diamante, via Montenapoleone, è la quinta strada al mondo per fatturato per metro quadro, con un passaggio di 25mila clienti in target al giorno e un peso di circa il 36% rispetto alle altre vie di Milano.

Secondo i dati Global Blue, inoltre, nei primi sei mesi del 2019 il Tax Free Shopping nel Quadrilatero ha registrato un incremento dell'11% rispetto allo stesso periodo del 2018. In particolare Montenapoleone, con un +18% si riconferma la via favorita dei globe shopper in visita a Milano, che qui hanno fatto raggiungere allo scontrino medio il valore di 2.104 euro.

I turisti cinesi continuano a rappresentare la prima nazionalità, ed è proprio per questo che MonteNapoleone District ha creato l’account ufficiale WeChat, per un maggiore sviluppo del turismo on target e per dialogare maggiormente con la new generation X e Y e i Millennial, che rappresenteranno il 55% del mercato nel 2025, in arrivo dai paesi extra europei, in particolare dalla Cina.

In crescita anche i turisti arabi (+62%), americani (+36%) e quelli in arrivo da Hong Kong (+36%).

Dal punto di vista strutturale l’attico è in linea con lo stile degli eleganti palazzi tipici del centro storico di Milano. Lo spazio è ristrutturato dallo studio milanese Galante Menichini Architetti e arredato in collaborazione con nomi del design made in Italy come Molteni&C, Flos e Budri.
La particolarità è la terrazza green - a cui la cura del verde è affidata a Rattiflora mentre per gli arredamenti outdoor a Roda - che si affaccia su via Montenapoleone. 

 

a.s.
stats