NUOVA COLAB PER TOD'S FACTORY

Alber Elbaz torna in pista con Diego Della Valle

Diego Della Valle si aggiudica un pezzo da 90 dello stilismo internazionale e per il suo progetto "unconventional" Tod's Factory arruola Alber Elbaz, leggendario creativo che ha fatto la fortuna di Lanvin per 14 anni, fino al 2015.

Si tratta della seconda tappa della nuova iniziativa del Gruppo Tod's, partita con una colab disegnata da Alessandro dell'Acqua al via nei negozi lo scorso novembre con una proposta di dieci capi di abbigliamento, completata da una miniserie di scarpe.

Seguendo la filosofia di Factory - nome ispirato allo studio newyorkese di Andy Warhol, che prevede più collezioni all'anno, firmate in tandem con diversi designer, nomi affermati e giovani talenti, e creativi di diversa estrazione - il testimone passa ora a Alber Elbaz, che negli ultimi anni ha prestato la sua creatività a progetti one shot come una sneaker Converse, una limited edition di make-up con Lancôme, una gamma di borse con LeSportsac e un profumo con Frédéric Malle.

«È uno dei pochi grandi designer in circolazione - ha dichiarato a wwd.com Diego Della Valle -. Il suo senso della modernità è straordinario e siamo molto, molto felici di vederlo ricominciare nella moda insieme a noi».

Alber Elbaz firmerà una gamma di accessori che sarà svelata entro l'estate con uno special event e andrà ad arricchire l'offerta all'interno degli inediti format distributivi creati da Tod's, sintonizzati sulle frequenze della nuova generazione di consumatori.

Tod's Factory - la cui tabella di marcia prevede circa quattro capsule all'anno e una serie di progetti speciali creati ad hoc - segna infatti per l'azienda un cambiamento sostanziale all'insegna della velocità e della freschezza del prodotto, che ha comportato una riorganizzazione dell'azienda su tutti i fronti, dalla produzione alla logistica, fino alla distribuzione.

A livello commerciale ha già visto la luce a Londra l'inedito concept Tod's Apartment, una boutique pensata per il pubblico femminile, progettato da India Mahdavi, mentre Tod's Library, riservata all'uomo, ha appena debuttato a New York presso Hudson Yards.

Il terzo new format è invece in dirittura d'arrivo entro la fine di maggio nel Quadrilatero milanese, con uno megaspazio di circa 1.500 metri quadri in via Montenapoleone: un concept pronto a essere esportato in diverse piazze internazionali.

a.t.
stats