Nuovo assetto manageriale in Asia

Kering: Jinqing Cai diventa president of Greater China

Kering riorganizza il il team corporate nella Greater China per rispondere con velocità crescente all'evoluzione costente di questo mercato. Arriva nel team Jinqing Cai, con il ruolo di president of Greater China, per rinforzare la visibilità del gruppo nella Greater China e consolidare i legami tra il gruppo e i partner locali.

 

Una scelta strategica per il polo francese, che ha aperto nel 1997 il primo negozio nel Paese, divenuto sempre più importante per l'industria del lusso.

 

In carica dal prossimo 10 settembre, Jinquing Cai opererà dalla sede di Kering a Shanghai e riporterà a Jean-François Palus, group managing director del gruppo.

 

Nata e cresciuta a Pechino, Jinqing Cai ha studiato alla Beijing University, prima di proseguire la sua formazione in America, dove si è laureata al Wellesley College in Massachusetts, per poi conseguire un master in Public Affairs alla Princeton University.

 

Cai è stata tra i partner fondatori dello studio di pubbliche relazioni Brunswick a Pechino e ha avuto incarichi nel settore del private equity e nell'industria dei media e dell'entertainment. Dal 2016 è presidente della casa d'aste Christies in Cina, che fa capo ad Artémis, il braccio finanziario della famiglia Pinault, dove conserverà un ruolo di consulente con l'incarico di deputy chairman dell'advisory board della sede asiatica.

 

«Kering investe in Cina da tempo e ha costruito le fandamenta di un business duraturo e di successo, rinforzando continuamente le relazioni con i partner locali - è il commento di François-Henri Pinault, chairman e ceo del gruppo francese-. La nomina di Jinquing Cai è una testimonianza ulteriore del nostro interesse per questo mercato».

c.me.
stats