Nuovo capitolo della Personality campaign

Manolo Blahnik e la nipote Kristina testimonial per Birkenstock

Birkenstock sceglie Manolo Blahnik e la nipote Kristina per interpretare un nuovo capitolo della Personality campaign, che ha l'obiettivo di ritrarre persone che indossano regolarmente i modelli del marchio e immortalarli, senza alcuno styling o briefing, nel loro ambiente preferito.

La campagna, che è stata lanciata con una serie di personalità tra cui il Premio Nobel Thomas Südhof, l’artista e fotografo Ryan McGinley e l’icona di moda Grace Coddington, vede ora come protagonisti il designer spagnolo e sua nipote, oggi ceo del marchio di scarpe più amato da Carrie Bradshaw di Sex and the City.

Nelle immagini scattate all'interno del primo punto vendita Manolo Blahnik di Old Church street a Londra, Manolo Blahnik abbina delle Boston nere a un abito rosso del rinomato sarto Anderson Shepherd, mentre Kristina Blahnik appare con indosso le sue Birkenstock Gizeh, acquistate nel 2004, elegantemente portate con un classico abito-camicia bianco.

Il concetto di ritrarre appassionati del brand da lungo tempo, senza troppi ritocchi né sedute preparatorie, sottolinea l’integrità della campagna e l’autenticità di Birkenstock.

Chiaro il messaggio: una Birkenstock usata costantemente diventa parte della routine quotidiana di chi la possiede e della storia della sua vita. L'advertising conferma lo stile originale di protagonisti che abbinano le loro Birkenstock a capi del guardaroba personale, invece di concentrarsi su prodotti stagionali.

 

«Ho sempre ammirato Birkenstock, è un brand autentico e rimane costantemente fedele ai propri valori. È un enorme privilegio essere incluso in questo progetto con mia nipote ed essere parte di una campagna in costante divenire», ha commentato Manolo Blahnik.

an.bi.
stats