OGGI IL DEBUTTO A PARIGI

Roger Vivier: inizia l'era di Gherardo Felloni

È una data importante, quella di oggi (27 settembre), per Gherardo Felloni. Il designer di origini toscane, nominato il marzo scorso direttore creativo di Roger Vivier, debutterà a Parigi con la sua prima collezione.

Come si legge su wwd.com, le calzature saranno svelate in un hotel particulier in rue de l'Abbé-de-L'Épée, soprannominato Hotel Vivier, con stanze dall'ambientazione "cinematografica", per far risaltare al meglio le nuove proposte.

Per Felloni, che viene da esperienze top alla corte di Helmut Lang, Fendi, Dior e Miu Miu, si tratta di un compito sfidante, non solo perché negli ultimi 16 anni al timone stilistico del brand nell'orbita del Gruppo Tod's c'è stato un guru come Bruno Frisoni, artefice della renaissance della famosa casa di moda parigina (nell'ultima decade il fatturato è passato da 16,8 milioni di euro a quasi 180 milioni), ma anche per il grande rispetto nutrito per il fondatore.

«Ha praticamente inventato tutto», ha detto Felloni, che per la sua première ha anche disegnato una rivisitazione di una delle icone della casa francese, la pump Belle Vivier, indossata da Catherine Deneuve nel film Belle de Jour.

Nel corso degli ultimi mesi a Parigi si è immerso negli archivi della maison e, supportato anche dall'ambasciatrice del brand, Inès de la Frassange, ha conosciuto da vicino le creazioni che hanno consentito a Monsieur Vivier di entrare nella storia: «Giocava sempre con le forme - osserva Felloni -. Se guardi tutte le scarpe che ha fatto, non vedrai mai un tacco banale».

Gherardo Felloni si era già trasferito a Parigi dieci anni fa, quando venne chiamato a supervisionare le calzature femminili di Dior, nell'era di John Galliano e Raf Simons.

Successivamente, nel 2014, tornò in Italia come direttore creativo per footwear, pelletteria e gioielleria di Miu Miu.

a.t.
stats