parent company di lacoste

Maus Frères: il nuovo ceo è Thierry Guibert

Dopo aver guidato negli ultimi cinque anni la divisione International di Maus Frères, dal prossimo 18 gennaio Thierry Guibert diventerà ceo del gruppo svizzero, fondato nel 1902 e tuttora privately owned, nel cui portafoglio figurano fashion brand come Lacoste, The Kooples - acquisito nel 2019 -, Gant, Aigle, Devanlay e Tecnifibre, oltre a Manor (grandi magazzini) e Jumbo (bricolage e giardinaggio), distribuiti sul mercato elvetico.

Guibert prende il posto di un veterano, Didier Maus, che ha tenuto le redini dell'azienda per 28 anni e del quale il neonominato è stato dal 2014 il braccio destro. Del resto, il ruolo del business internazionale si è rivelato determinante l'anno scorso per raggiungere ricavi pari a 3,2 miliardi di euro comprese le licenze, segnando un incremento di oltre il 40% dal 2015 a oggi.

Nel curriculum di Guibert figurano esperienze in Kpmg, dove ha iniziato la carriera, Gruppo Fnac (nel 2007-2008, con il ruolo di direttore generale) e in seguito Conforama, con il ruolo di pdg. 

È merito suo se la label di punta di Maus Frères, Lacoste, ha esteso l'offerta al footwear e agli accessori, nel contesto di un generale riposizionamento che ha portato a privilegiare le vendite a prezzo pieno e a rivedere il network distributivo, soprattutto negli Stati Uniti. I risultati sono tangibili: +11% di turnover nel 2019 e +28% nel 2018.


a.b.
stats