Per celebrare i 20 anni

Domingo Communication: con Action! il cinema entra in agenzia

I press day delle agenzie di moda come occasione per spingere la creatività oltre i confini del fashion. Un'apertura al nuovo cavalcata da Enzo Domingo, fondatore di Domingo Communication, agenzia milanese al traguardo dei 20 anni, che ha da qualche stagione trasformato le sue giornate riservate alla stampa in eventi trasversali, da ora open anche al pubblico. Focus di questa stagione è il cinema indipendente.

 

Dal 2017 il fondatore Enzo Domingo, con la complicità del figlio Carlo, ha caricato di un nuovo significato le sue presentazioni di moda, dando voce ogni stagione a una forma espressiva, a partire dalla letteratura, per proseguire con la fotografia, la grafica e, ultima sfida, il cinema, con la presentazione delle collezioni dell'inverno 2019/2020.

 

In collaborazione con Fondazione Cineteca Italiana, Museo Interattivo del Cinema e Spazio Oberdan l'agenzia di via Sirtori, nel Porta Venezia District, ha ideato “Action!”, un progetto creativo che ha messo al centro il cinema indipendente.

 

Ogni piano dell'agenzia ha ospitato infatti le opere di tre registi selezionati in collaborazione con la Fondazione Cineteca Italiana, che hanno rappresentato con i loro corti un fil rouge di immagini e sensazioni, in un rapporto dialettico con le proposte moda esposte nello spazio.

 

Angelo, Life Of A Street Dog di Andrea Dalfino, Milo&Olivia di Federico Cinaferoni e Virginia di Francesco Puppini: questi i filmati proiettati in occasione del recente press day, che si è poi trasformato nei giorni successivi in un happening aperto al pubblico.

 

«Dare voce a progetti creativi che possano nutrire di senso le strategie di comunicazione è un obiettivo che ci siamo posti da molto tempo - spiega Enzo Domingo -. Con questa iniziativa abbiamo voluto supportare il cinema d’autore indipendente in collaborazione con tre importanti istituzioni, trasferendo ai nostri stakeholder l’importanza di sostenere la settima arte in ogni occasione; perché la comunicazione è oggi più che mai un’espressione visiva e noi che ne siamo parte integrante abbiamo il ruolo di condividerla concretamente».

 

A tutti gli ospiti intervenuti Domingo ha omaggiato un biglietto valido per una proiezione a scelta presso lo Spazio Oberdan o al Mic, Museo Interattivo del Cinema.

c.me.
stats