PITTI UOMO 94

Bruno Barbieri per Memory's: «Chi fa moda deve essere un po' pazzo. Come gli chef»

Pitti Uomo è una concentrazione di idee mostruosa. Amo la moda. Chi fa moda deve essere anche un po’ pazzo. Come noi chef». Bruno Barbieri, special guest nello stand di Compagnia del Denim, ha presentato con il ceo Alessandro Marchesi l'"Acqua minerale delle stelle", che nasce nel cuore dell'Umbria. Un progetto che si lega all'etichetta di casa, Memory's.

 

«Lanciamo l'acqua minerale - ha raccontato ancora Barbieri - in un periodo in cui il 99% delle persone ha la "sindrome del deserto". Con Marchesi ci conosciamo da tempo e abbiamo condiviso molte esperienze. Ora debuttiamo con questo progetto. E per il futuro ho grandi idee: vorrei mettere a punto con lui un'iniziativa che fonda moda, musica e cucina, mondi vicinissimi tra loro».

 

L'acqua minerale è il nuovo tassello di un progetto legato all'etichetta Memory's, nata nel 2010 come palestra di creatività e come recupero del gusto per il vintage e per il riciclo di cose del passato.

 

«Ho cominciato a realizzare borse con il tessuto di vecchi zaini - racconta Alessandro Marchesi (nella foto con Barbieri) -. Poi sono arrivati i capi di abbigliamento confezionati con tessuti di recupero. E oggi lanciamo a Pitti una capsule speciale realizzata con vecchie tute del Battaglione San Marco e con le camicie dell'esercito bulgaro, personalizzate con ricami urban di gusto attuale».

 

L'idea di Marchesi fin dagli inizi era creare un contenitore intorno al brand. Così, con la collaborazione della nipote, Nike Giurlani, lo scorso anno è nato a Sassoferrato, in provincia di Ancona (a poca distanza da Serra dei Conti, dove ha sede Compagnia del Denim), un bistrot dal sapore vintage, ricavato dai locali di una vecchia osteria di famiglia. Un locale battezzato La Bottega di Memory's dove vivere un'esperienza enogastronomica targata Marche, ma dove comprare anche prodotti locali, capi di abbigliamento e accessori per la casa. Un progetto che si è arricchito con l'accoglienza targata Memory's House.

 

Ora è la volta dell'acqua, che nasce con il coinvolgimento di Bruno Barbieri (insieme a Marchesi ha studiato il packaging della bottiglia) e dell'azienda di imbottigliamento Motette. Un'acqua che nasce in un terreno speciale, dove secondo gli studi del geologo americano Walter Alvarez, 65 milioni di anni fa è caduto un grosso meteorite, provocando enormi mutamenti climatici.

 

Sotto i riflettori, nello stand a Pitti, c'era anche Two Women Two Men, la linea ammiraglia di Compagnia del Denim, azienda fondata da Alessandro Marchesi, sotto il controllo del gruppo Cris Conf di Pietro Negra dal 2008. Un marchio interamente made in Marche, con 16 anni di storia e oltre 300 clienti in Italia, più una presenza all'estero tra Russia, Germania e Grecia.

 

Una linea che ha nel denim la punta di diamante: «In collezione non ci sono solo pantaloni ma anche giacche, gonne e abitini. C'è un'evoluzione nella costruzione dei capi in denim, che oggi si avvicina sempre più al mondo della confezione, con un occhio attento alla scelta dei tessuti declinati in diverse once» sottolinea Marchesi.

c.me.
stats