PITTI UOMO 95

La Martina e Timothy Everest, tra dna argentino e British attitude

Appuntamento alle 12 del 9 gennaio, presso lo stand al Padiglione delle Ghiaia della Fortezza da Basso di Firenze, per la conferenza stampa che vede protagonisti La Martina e Timothy Everest, global strategy director del brand ispirato al polo argentino, che con questa intesa rafforza il proprio legame con il mondo anglosassone.

Everest, Member of the Order of the British Empire, da oltre 25 anni fa parte delle alte sfere londinesi del sartoriale su misura ed è stato insignito nel 2010 dell'Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico (Mbe) dalla Regina Elisabetta II.

La sua è stata una carriera tutta in ascesa: dopo gli inizi in Savile Row, presso il leggendario sarto Tommy Nutter, Timothy Everest è diventato già negli anni Novanta un'icona del New Modern Bespoke Movement, vestendo rockstar e celebrity, disegnando i guardaroba di film importanti, occupandosi delle uniformi della squadra britannica per le Olimpiadi di Londra e creando linee su misura per marchi come Rapha, Superdry e, appunto, La Martina.

Nel curriculum spiccano, tra i numerosi incarichi prestigiosi, quelli di direttore creativo di Daks e di creative consultant di Marks & Spencer.

A Pitti Everest dialogherà con Nick Hobday, ceo del Guards Polo Club, il più grande nel suo genere in Europa, fondato nel 1955 nientemeno che dal Principe Filippo, duca di Edimburgo, in occasione del rinnovo per altri 10 anni della partnership con questa realtà.

La Martina ha introdotto le collezioni Guards nel 2011, dedicando all'uomo e alla donna capi preziosi, ispirati alle uniformi da cerimonia o da parata delle guardie reali inglesi, con riferimenti al mondo del polo nel Commonwealth.

Nel prossimo futuro l'offerta di Guards è destinata a estendersi agli accessori, ma questo non è il solo progetto di La Martina, che sta investendo su vari fronti, a partire dall'omnicanalità.

Il programma di integrazione tra online e offline non è certo storia di oggi per il brand, che già due anni fa aveva sentito l'esigenza di organizzare un Brand & Retail Global Summit nei Chiostri di San Barnaba a Milano, per portare alla ribalta la sua case history e le sfide in atto.

I clienti di La Martina possono usufruire di un servizio seamless all'avanguardia, in cui il negozio fisico, il marchio e lo spazio digital sono perfettamente complementari e interattivi, in modo da garantire un'esperienza d'acquisto fluida e senza intoppi, che passa anche attraverso i monomarca in location internazionali strategiche.

Tra i più recenti quello di rue Saint Placide nel Quartier Latin di Parigi, che ha segnato l'esordio di un nuovo format retail ed è stato il primo nella capitale francese, preceduto dalle boutique di Saint Tropez, Megève e Lione (nella foto, un'anticipazione dell'autunno-inverno 2019/2020 di La Martina).

a.b.
stats