Prima assemblea per Rete Tam

Smi: al via con 50 scuole la piattaforma che crea il link tra formazione e imprese

Sono quasi 50 gli istituti che hanno aderito a Rete Tam (Tessile, abbigliamento e moda), il progetto di network formativo lanciato lo scorso novembre da Smi-Sistema Moda Italia insieme al Miur e che domani entrerà nel vivo con la prima assemblea nazionale prevista a Roma, proprio presso il Ministero dell’Istruzione.

Durante l'assemblea verranno presentati gli organismi costituenti la Rete e saranno definiti concretamente gli obiettivi e le primissime  iniziative che saranno realizzate già dai primi mesi del 2019.

Il primo messaggio che Tam intende lanciare è che il “bello e ben fatto” del made in Italy ha bisogno, nell’immediato futuro, di circa 47mila figure e che le scuole, con il confronto e la collaborazione reciproca, possono sviluppare appieno le competenze richieste in questo settore. 

Di fronte alle esigenze delle imprese del sistema moda di forza lavoro, Smi si è concentrato sulla creazione di un'alleanza tra scuole e aziende, attraverso forti azioni di orientamento che devono avvicinare al comparto del tessile-abbigliamento-moda i ragazzi già dalla scuola secondaria di I° grado.

Attualmente sono una cinquantina gli istituti aderenti alla Rete, in tutte le regioni del Paese: un numero destinato ad aumentare dalle prossime settimane.

«Insieme - commenta Paolo Bastianello, presidente del Comitato Education di Smi - potremo agire su tutti gli obiettivi comuni che abbiamo già ampiamente condiviso: la comunicazione e l’orientamento scolastico, il miglioramento dei programmi e dell’offerta formativa, l’alternanza scuola lavoro e il raccordo tra percorso scolastico e formazione in azienda» (nella foto Marino Vago, presidente di Smi).

A cura della redazione
stats