prosegue il valzer dei manager

Ynap sta costruendo un nuovo assetto: da Burberry arriva Mirko Nobili per la supply chain

Dall'annuncio delle dimissioni da ceo di Federico Marchetti (che resterà presidente), sostituito da Geoffroy Lefebvre a partire dal 4 gennaio, Ynap è un cantiere aperto sul piano manageriale: diversi sono stati gli executive in partenza - dal direttore generale al global buying director - e altrettanti si preannunciano i nuovi inserimenti, a cominciare da quello di Mirko Nobili, nominato direttore delle operazioni globali, in arrivo da Burberry

Nobili, che nel precedente incarico per il brand inglese occupava il ruolo di vice president supply chain, avrà la responsabilità di gestire le operazioni globali per l'intero ecosistema di Ynap, composto dai negozi online multimarca e monomarca. 

Il suo obiettivo principale sarà l’ottimizzazione del modello logistico hub-and-spoke dell'e-tailer, incentrato sulla garanzia di un'esperienza di acquisto senza eguali, oltre che su una disponibilità di magazzino notevolmente aumentata e su opzioni di consegna avanzate e personalizzate, per rispondere a tutte le esigenze dei clienti. 

Inoltre, Nobili sarà responsabile della produzione digitale di tutto il gruppo, massimizzando l’utilizzo di intelligenza artificiale e ingegneria robotica, per creare il più vasto archivio multimediale di immagini e realizzare i prodotti destinati ai clienti in ogni online store.

In 20 anni la società fondata da Marchetti è passata dall’essere una startup dell’e-commerce a prezzi da outlet, a diventare un e-tailer con 3 milioni di clienti in 180 Paesi, quasi 5mila dipendenti e quasi 2,5 miliardi di fatturato. 

an.bi.
stats