Quarto ceo in cinque anni

Da Asos a Matchesfashion: Nick Beighton prende il posto di Paolo De Cesare alla guida dell'e-tailer

Matchesfashion è pronto ad arruolare il suo quarto amministratore delegato in cinque anni, chiamando alla sua guida Nick Beighton (nella foto di paertura), che succederà a Paolo De Cesare.

Il nome di Beighton è popolare tra gli addetti ai lavori, in quanto associato al successo globale di Asos: il manager, in carica da luglio, è stato ceo della piattaforma e-commerce fino allo scorso autunno. 

Per Matchesfashion gli ultimi cinque anni sono decisamente movimentati: nel 2017 l’e-tailer è stato acquisito da Apax Partners per una cifra pari a 1 miliardo di dollari dopo una gara che aveva visto coinvolti anche altri investitori di private equity, tra cui Permira e Kkr.

Poco dopo l’ingresso nell’azionariato, Apax ha congedato Ulric Jerome, il ceo assunto dai fondatori di Matchesfashion Tom e Ruth Chapman, sostituendolo con un dirigente di Amazon, Ajay Kavan.

Una scelta che si è rivelata di breve durata: Kavan ha lasciato l’incarico dopo soli 12 mesi di lavoro e anche il suo successore, l'ex ceo di Printemps De Cesare, non è rimasto in carica più a lungo (foto sotto). 

Secondo quanto riferito da wwd.com, che per primo ha svelato l’ennesimo avvicendamento manageriale, Apax avrebbe spinto per il cambio, puntando su una figura più concentrata sul digitale. 

Beighton è entrato in Asos nel 2009 come chief financial officer e aveva lavorato a stretto contatto con il suo predecessore Nick Robertson, cofondatore di Asos. Durante i suoi anni in Asos, Beighton è stato anche direttore operativo dell'azienda. Solo poche settimane fa, si era tornati a parlare del manager che aveva assunto la presidenza di Secret Sales, un outlet online del Regno Unito.

«Amo la moda e l'e-commerce e sono da sempre un'ammiratore di Matchesfashion – ha dichiarato Beighton commentando il nuovo incarico -. Nella mia carriera, utilizzando la tecnologia, i prodotti e la logistica ho contribuito a sconvolgere i modelli di consumo esistenti e a galvanizzare il cambiamento nelle organizzazioni e spero di portare queste competenze nel mio nuovo ruolo».

an.bi.
stats