Riporterà direttamente al ceo di Tristate

C.P. Company: Lorenzo Osti nominato presidente

Lorenzo Osti è stato nominato presidente di C.P. Company, ruolo vacante nell'azienda. Riporterà direttamente a Peter Wang, ceo di Tristate Holding, il gruppo cinese che ha acquisito il marchio nel 2015. Figlio di Massimo Osti, che ha fondato C.P. Company negli anni Settanta e scomparso nel 2005, Lorenzo è entrato a far parte dell'azienda nel 2015 con il ruolo di marketing director.

 

Da allora, sottolinea un comunicato, il manager ha dato il suo contributo «all'affermazione del brand a livello internazionale, definendo nuove strategie di comunicazione on e offline, supervisionando importanti progetti come le collaborazioni con Adidas e il Bespoke Colour Project, che ha posizionato C.P. Company come prima label d’abbigliamento capace di realizzare prodotti personalizzati».

 

«Sono onorato di assumere il ruolo di presidente di C.P. Company, a cui sono molto legato fin dalla mia infanzia e che per molto tempo è stato lontano dalla mia famiglia - è il commento di Lorenzo Osti -. È un cerchio che si chiude e mi sento totalmente coinvolto nel portare avanti lo spirito innovatore che da sempre contraddistingue questa realtà. Mi ritengo fortunato nel poter lavorare con un team talentuoso, estremamente appassionato e con una grande conoscenza del brand: abbiamo già ottenuto importanti risultati negli ultimi tre anni e faremo ancora meglio nei prossimi».

 

La storia di C.P. Company parte nel 1978, quando Massimo Osti, giovane graphic designer bolognese, cambiò il nome del suo marchio Chester Perry, fondato nel 1971, in C.P. Company: l'inizio di trasformazioni decisive nel mondo dello sportswear.

A cura della redazione
stats