Sale a 13 il numero dei consiglieri

Ralph Lauren arruola una ex-Alibaba nel board

Wei Zhang entra nel board della Ralph Lauren corporation. Si tratta di una veterana dell’e-commerce e dei mercati asiatici, che ha fatto parte del Gruppo Alibaba dal 2008 fino al 2022, recentemente con il ruolo di senior advisor e president di Alibaba Pictures Group, film company controllata dal colosso cinese delle vendite online. In precedenza presso Alibaba ha avuto vari incarichi senior tra cui quello di vicepresidente Investment and acquisition, Corporate strategy e anche per le iniziative di Corporate social responsibility. Prima ancora Zhang ha lavorato nell’editoria da News Corp China e Cnbc China, per la società di consulenza Bain & Company e per il conglomerato General Electric.

«Il mix di esperienza e conoscenza di Wei in materia di operation internazionali, in particolare in Asia, nello sviluppo del business, nei media e nella trasformazione digitale la rendono una figura rilevante nel consiglio di amministrazione di Ralph Lauren», ha commentato il presidente e amministratore delegato Patrice Louvet.

Con l’arrivo di Zhang, il board del gruppo quotato a New York raggiunge un totale di 13 consiglieri.

La scorsa settimana, nel presentare i risultati del secondo trimestre, Louvet ha ricordato che la fashion house si trova in una nuova fase di crescita, detta Next Great Chapter: Accelerate plan, focalizzata sulla continua elevazione del marchio, sull'espansione delle categorie merceologiche e sullo sviluppo dei propri ecosistemi in città chiave nel mondo.

La società ha chiuso il secondo trimestre con ricavi in aumento del 5% (+13% a cambi costanti) a 1,6 miliardi di dollari. L’utile operativo ha totalizzato 207 milioni di dollari, in calo dai 252 milioni di un anno prima, e l’operating margin è stato del 13,1%, dal precedente 16,7%. Su questi numeri, come ha spiegato l'azienda, incidono aumenti pianificati dei costi di trasporto e la tempistica degli investimenti nel marketing.

e.f.
stats