Seguirà le questioni ambientali

Lvmh arruola Ismaël Emelien, ex consigliere di Macron

Ismaël Emelien, ex consigliere speciale di Emmanuel Macron, lavorerà come consulente per il numero uno del lusso mondiale Lvmh.

Il gruppo di Bernard Arnault ha infatti siglato un contratto con Unusual, piccola società di consulenza strategica avviata in giugno a Parigi da Emelien.

Lo rivelano i media francesi, precisando che sono passati circa sei mesi da quando il poco più che 30enne co-fondatore di En Marche - riconosciuto stratega e mago dell comunicazione, tra gli artefici della vittoria di Macron alle presidenziali del 2017 - ha lasciato l'Eliseo: una decisione presa ufficialmente per dedicarsi alla stesura di Le progrès ne tombe pas du ciel (edito da Fayard) un saggio sul progressismo, scritto a quattro mani con David Amiel, altro collaboratore di Macron che ha dato le dimissioni

In realtà c’è chi lega la sua uscita di scena allo scandalo Benalla, l'ex responsabile della sicurezza del presidente Macron, nel 2018 accusato di violenze contro manifestanti a Parigi per il corteo del Primo maggio, e più in generale alla questione dei gilet gialli.

Ma al di là di queste illazioni, l'intesa con il gruppo guidato da Arnault è realtà. «Lvmh è cliente di Unusual dalla fine di settembre - ha dichiarato Emelien all’agenzia AFP -. Forniremo un supporto strategico per il gruppo, con particolare attenzione alla dimensione ambientale».

L’ex-consigliere del capo di stato francese ha precisato di avere già supportato dei dirigenti di società quotate dell’indice Cac 40 fra il 2009 e il 2014 quando lavorava per Havas, gruppo d’Oltralpe specializzato nella comunicazione d'impresa.

Formatosi presso l'Istituto di studi politici di Parigi Sciences Po, prima di raggiungere Havas il giovane Emelien ha operato presso la fondazione intitolata al leader storico del partito socialista francese Jean-Jurès.

Ha iniziato a occuparsi di politca nel 2006, all'interno dell'equipe di Dominique Strauss-Kahn per la campagna delle primarie socialiste (nella foto di Philippe Matsas/Leextra, un particolare della cover di Le progrès ne tombe pas du ciel, che ritrae Ismaël Emelien).

e.f.
stats