Sempre più strategico il suo ruolo in Lvmh

Birkenstock: Alexander Arnault new entry nel supervisory board?

Indiscrezioni danno per imminente l'ingresso nel supervisory board di Birkenstock di Alexandre Arnault, executive vice president di Tiffany. Sembra che il rampollo di casa Lvmh sia stato determinante nell'acquisizione del brand da parte di L Catterton, società di private equity che vede tra i partner Lvmh e Groupe Arnault, holding di famiglia di Bernard Arnault.

Secondo figlio di Bernard Arnault, prima dell’acquisizione della nota maison gioielliera Alexandre Arnault è stato ceo di Rimowa dal 2016 al 2020.

Per Birkenstock si tratta dell'inizio di un nuovo capitolo. L'azienda ha rinnovato le collezioni, lanciando modelli dai colori più allegri e collaborando con griffe delle passerelle come Rick Owens, Paco Rabanne, Celine e Valentino.

Nel 2019 il fatturato di Birkenstock aveva toccato quota 720 milioni di euro, mentre il 2020 - secondo wwd.com - era stato definito dai vertici «un anno record nella nostra storia di 250 anni, nonostante la pandemia».

L Catterton, fondo nato nel 2016 e con sede negli Stati Uniti, è balzato di recente al centro dell'attenzione per la vendita di Dondup e soprattutto per i rumor legati a un possibile accordo con Etro, di cui a quanto si dice potrebbe rilevare il 60%.

A cura della redazione
stats