Sempre più digital oriented

Chanel: Tilda Swinton, Keira Knightley, Pharrell Williams nei podcast "Connects"

Il digital occupa un posto sempre più importante negli investimenti di Chanel. La maison ha coinvolto talenti creativi e artistici come Pharrell Williams, Keira Knightley, Tilda Swinton, Es Devlin, Edward Enninful, Arthur Jafa e Tamara Rojo per la nuova serie podcast battezzata Connects.

Lanciata su Apple, Spotify e Chanel.com, l'iniziativa propone una serie di conversazioni tra talenti consacrati e personalità emergenti, che vertono su temi come l'arte, la cultura e la tecnologia, per riflettere sulle sfide dell'anno appena passato e immaginare le nuove frontiere culturali del 2021, in un momento in cui gallerie e musei si preparano a riaprirsi a un mondo radicalmente trasformato.

Oltre a Tilda Swinton, Keira Knightley, Pharrell Williams, Edward Enninful, Es Devlin, Arthur Jafa e Tamara Rojo, le conversazioni coinvolgono anche i registi Lulu Wang, Garrett Bradley ed Eliza Hittman, l'artista Jennifer Packer, la consulente creativa e scrittrice Amanda Harlech e il curatore Andrew Bolton.

«La quarantena e il distanziamento sociale hanno cambiato per sempre chi siamo. È cambiato il modo in cui vediamo le cose e dove troviamo valore», ha spiegato a Pharrell Williams a Es Devlin.

«Sono cresciuta con le immagini di donne sulla quarantina che parlavano a velocità supersonica. Lo shock è stato quando sono entrata nell'industria cinematografica e mi sono chiesta: "Dove sono queste donne potenti?"», racconta Keira Knightley in conversation con Lulu Wang, riflettendo sul potere dei film di rivelare nuove prospettive sulle questioni sociali e l'importanza di rappresentare meglio le voci femminili, sia davanti che dietro la telecamera. 

«Il settore è cambiato, il panorama dei media è cambiato, gli eroi sono cambiati», ha detto Edward Enninful a Tilda Swinton, mentre entrambi immaginano un futuro in cui la società celebrerà la piena diversità delle persone e del potenziale umano. 

c.me.
stats