SEMPRE PIÙ VERSO UNA HOLDING INDUSTRIALE

Filippo Ferrua Magliani ai vertici di Miroglio

Avvicendamento ai vertici di Miroglio. Nuovo presidente della capogruppo, al posto di Giuseppe Miroglio, è Filippo Ferrua Magliani.

La nomina si inserisce nel progetto di trasformazione della Miroglio verso una holding industriale di partecipazioni, che ha «il compito - spiega una nota - di allocare le risorse del gruppo, selezionare le persone chiave a cui attribuire la responsabilità delle società operative e assicurare il controllo dell’attuazione delle strategie e delle scelte operative gestionali deliberate dalle stesse società controllate».

In questo contesto Giuseppe ed Elena Miroglio continuano il loro compito all’interno del gruppo in qualità di presidenti, rispettivamente, di Miroglio Textile e di Miroglio Fashion, a fianco dei manager operativi.

Nato a Cuneo nel 1946, residente a Torino, laureato in Legge a Padova, Filippo Ferrua Magliani ha lavorato in Ferrero con il ruolo di vicepresidente, legale rappresentante per gli Affari Generali e Legali e incaricato di provvedere all’esecuzione delle operazioni deliberate dal cda, di cui ha fatto parte sino al 2015.

È stato inoltre consigliere di amministrazione in altre società del gruppo alimentare, presidente di Energhe Spa e consigliere della Fondazione Ferrero Onlus.

Il manager entra a far parte di un gruppo con oltre 70 anni di storia. Fondato ad Alba nel 1947, Miroglio opera nel mondo del tessile-abbigliamento attraverso tre società: Miroglio Fashion, a cui fanno capo 12 etichette di abbigliamento donna (tra cui Elena Mirò, Motivi, Fiorella Rubino e Caractère), la divisione tessile Miroglio Textile e M2Log, che cura gli aspetti legati al sourcing e alla logistica del gruppo (nella foto, il negozio Elena Mirà in piazza della Scala a Milano).

a.t.
stats