Consumatori ancora più al centro

Da Mango i clienti partecipano alle decisioni aziendali: al via la Community di Innovazione

Un altro passo avanti nella strategia customer centric di Mango. Il retailer spagnolo ha infatti appena lanciato la Community di Innovazione, uno spazio digitale in cui interagire, condividere e confrontarsi, in modo da generare un legame più solido e diretto tra marchio e clienti.

Obiettivo: conoscere in prima persona le esigenze, le opinioni e le aspettative dei consumatori, per adattare i propri prodotti e le strategie di business nel contesto post-Coronavirus.  

Sul tappeto ci saranno “argomenti” chiave come il brand, il design del prodotto, il ruolo dei negozi e l'esperienza online, così come altri temi di interesse generale quali la moda, la società e le nuove tendenze nei consumi.

Mango mira così ad anticipare i desiderata del pubblico, a comprendere le sue aspettative, la sua percezione del marchio e a tenere conto del suo feedback nell’assunzione delle decisioni. «Ciò consentirà – spiegano i vertici - di creare iniziative e servizi innovativi e rivoluzionari, in linea con la visione dei nostri clienti e rispondenti alle loro nuove esigenze».

Per far parte di questa community basta collegarsi al microsito mnginnovation.com, disponibile in spagnolo, inglese e francese, compilando un breve modulo. Una volta registrati, si potrà partecipare ai forum che interessano di più.

I membri della Community di Innovazione parteciperanno a studi periodici come brevi sondaggi, interviste approfondite o sessioni di co-creazione, a seconda degli argomenti trattati, su iniziativa del team Innovazione del retailer.

Questo nuovo canale di comunicazione bidirezionale di Mango - attraverso il quale, oltre a ricevere opinioni, informerà i membri su nuove ricerche e altri argomenti che possono essere di loro interesse - potrà costituire dare linfa vitale all’e-commerce del brand, negli ultimi mesi in forte crescita.

Nato nel 2000, dopo 20 anni il canale online rappresenta quasi il 24% del fatturato totale del gruppo, pari a 564 milioni di euro nel 2019, con una crescita del 26,7% rispetto all'anno precedente. Un trend positivo, che ha portato l’azienda a migliorare ulteriormente l’outlook per il 2020, per il quale si era prefissata di realizzare il 30% di vendite via web sul giro d'affari.

 

a.t.
stats