SULL’ONDA DEL CASO BALENCIAGA

La tiktoker se la prende con Coach: ma diet_prada la bacchetta

Sull’onda dell’enorme eco mediatica scatenata dagli orsetti “bondage” di Balenciaga, @hellyquinn, una tiktoker di Sydney, ha pubblicato un video girato in un negozio Coach, in cui compaiono alcuni pupazzi con collarini di pelle intorno al collo. «Questo è kiddie porn, anche se in forma più sottile rispetto a quanto ha fatto Balenciaga: boicottate Coach», ha intimato ai follower @hellyquinn, sicura di fare uno scoop.

Ma non è andata esattamente come sperava e non solo perché i suoi stessi seguaci si sono divisi tra favorevoli e (molti) contrari. A dire la sua è stato anche l’account diet_prada, un faro per gli appassionati e gli addetti ai lavori della moda con i suoi 3,3 milioni di follower, che in un lungo post ha bacchettato @hellyquinn, ricordando che il collarino in pelle contraddistingue da tempo i toy di Coach e che questi oggetti, ispirati a personaggi come Maleficent e Crudelia DeMon, sono parte della collezione Disney x Coach, che comprende anche abiti e accessori.

Diet_prada riporta inoltre alcuni commenti critici sull’iniziativa di @hellyquinn e lancia uno strale contro gli allarmi rossi stile QAnon: «Snoopy, Mickey Mouse ed Hello Kitty sono al centro di licenze diffusissime tra bimbi e adulti: cosa può ancora succedere?». Intanto @hellyquinn si è rimangiata la sua denuncia, cancellando il video e le dichiarazioni al centro delle contestazioni.

A cura della redazione
stats