Supporto concreto a due giovani creativi

Marangoni: al via il progetto Young Designers insieme a Camera Showroom Milano

Parte con l'edizione 2022 di Artisanal Evolution, in programma durante la prossima Fashion Week Milanese, la collaborazione continuativa tra Istituto Marangoni e Camera Showroom Milano. La scuola di moda ha scelto di essere partner accademico di Csm per promuovere il progetto Young Designers, volto a dare visibilità e occasioni di business concreto ai suoi alumni. Sotto i riflettori Valentina Banfi e Paul Majer.

Promosso da Csm in collaborazione con Confartigianato Moda, con il patrocinio del Comune di Milano e il supporto di Camera Buyer, Artisanal Evolution è un format nato per dare risalto all'eccellenza della moda artigiana made in Italy.

In questo contesto la partecipazione di Istituto Marangoni all'evento ha l'obiettivo di dare a Valentina Banfi, diplomata in Fashion Design&Accessories nel 2020, e a Paul Majer, diplomato in Fashion Design nel 2021, la possibilità di proporre una capsule collection prodotta da un'azienda partner di Confartigianato e commercializzata nel network di Csm.

La collezione di Valentina Banfi sarà realizzata dalla Romantic e presentata presso la showroom Milanese 1St Floor, mentre quella di Paul Majer, prodotta da Mape Fashion, sarà disponibile per i buyer da Panorama Moda

«La collaborazione con Csm è il primo passo verso una strategia di sistema che Istituto Marangoni ha accolto con grande entusiasmo, per riuscire a promuovere a livello internazionale i suoi giovani talenti», spiega Stefania Valenti, managing director di Istituto Marangoni.

I designer selezionati «possono oggi contare sul supporto di qualificate aziende produttrici italiane e di showroom con una portata internazionale, per iniziare un percorso concreto e costruttivo che li veda protagonisti nel lancio delle loro collezioni. Un’opportunità unica per fare squadra tutti insieme, rilanciando la filiera del made in Italy con idee fresche e innovative».

«Questa iniziativa è stata da me fortemente voluta e promossa - commenta Gigliola Maule, presidente di Csm - in quanto ritengo fondamentale per il futuro della moda una nuova generazione di stilisti associati ad aziende che rappresentano il meglio del made in Italy». Un connubio che, conclude Maule, «darà la possibilità agli alumni dell'Istituto Marangoni di entrare in contatto diretto con il mondo produttivo»

c.me.
stats