Tre mesi di lezioni per 14 studenti

Il Levi's Music Project arriva in Italia con Mahmood

Nato a New York nel 2016 e ampliatosi successivamente in Regno Unito, Germania, Spagna e Francia, il Levi's Music Project approda ora anche in Italia. Il colosso del jeanswear statunitense ha deciso di collaborare con Mahmood per il progetto, che supporta la formazione musicale dei giovani. 

Per la prima edizione del Levi's Music Project in Italia, il brand ha voluto dialogare con realtà già radicate nel territorio e ha scelto Mahmood per la sua storia autentica e il suo legame con il quartiere milanese Gratosoglio dove è nato, ha vissuto e dove si è avvicinato alla musica per la prima volta. 

Una zona alla quale il cantante, vincitore del Festival di Sanremo 2019 con il singolo Soldi, vuole restituire qualcosa. 

Insieme all'artista Levi's offre la chance a 14 giovani studenti di partecipare a un programma di educazione musicale e strumentale: tre mesi di lezioni con musicisti, producer e parolieri di fama internazionale più un ciclo di talk e workshop sull'industria musicale e sul processo creativo. 

Sempre con l'obiettivo di collaborare con realtà già radicate sul territorio è stato scelto il Pactastorico teatro milanese rinato grazie all'intensa attività della compagnia omonima, dove verrà realizzata una Levi's Music Room permanente, dove i giovani del quartiere potranno esercitarsi e suonare.

Alcuni degli studenti e insegnanti del Levi's Music Project, tra l'altro, provengono dal Pacta e da Musicopoli, un'accademia di formazione artistica e una scuola di musica impegnata attivamente nel quartiere di Gratosoglio. 

Al termine del programma musicale tutti i ragazzi, insieme a Mahmood e al suo team di musicisti, producer e parolieri, saranno i protagonisti di un cortometraggio musicale presso il teatro Pacta, che verrà veicolato sulle piattaforme online. 

«Con questo progetto spero di riuscire ad accendere la fiamma negli occhi di quei ragazzi che vogliono crearsi una loro strada. Credo che il cuore del Levi's Music Project sia la rivincita», ha commentato l'artista. 

«Il coinvolgimento di Mahmood non solo testimonia l'importanza di questa iniziativa, ma ci consente anche di fornire una piattaforma per l'educazione musicale a supporto della comunità locale grazie ad artisti che hanno un forte legame con questo territorio – ha spiegato Anit van Eynde, Levi's VP Marketing Europe -. Siamo anche orgogliosi di lanciare questo programma in un momento in cui il mondo ha dovuto affrontare questa crisi, che ha lasciato decimati gli spazi creativi e le giovani comunità di artisti».

c.me.
stats