UN DIRETTORE CREATIVO "GREEN"

Timberland arruola il campione del riciclo Christopher Raeburn

Remade, reduced, recycled: il motto creativo di Christopher Raeburn diventerà anche il refrain di Timberland, marchio nella galassia Vf che ha arruolato il designer londinese come suo primo global creative director.

Raeburn, conosciuto per il suo impegno eco-friendly e le sue sperimentazioni stilistiche su tessuti e materiali di riciclo, ha già avuto modo di lavorare fianco a fianco con il marchio con base nel New Hampshire per una capsule maschile, presentata alla London Fashion Week lo scorso giugno e pronta a debuttare nei negozi, offline e online, proprio oggi, 25 ottobre.

Si tratta di una gamma di pezzi messi a punto con materiali ecocompatibili, tra cui cotone organico e Pet riciclato (derivato da bottiglie di plastica), per ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente: lo stesso approccio green che ora diventerà il filo conduttore delle proposte Timberland delle prossime stagioni.

La prima collezione completa firmata dallo stilista britannico, che nel 2019 celebrerà i suoi primi dieci anni di attività, farà il proprio debutto con l'autunno-inverno 2020 e sarà composta da footwear, abbigliamento e accessori, uomo e donna.

«Timberland ha una base solida in artigianalità e innovazione, ora è il momento di accrescere la nostra visione del brand attraverso la lente del design - commenta Jim Pisani, global brand president Timberland -. Christopher Raeburn è un autentico visionario, che condivide la nostra filosofia di responsabilità e mette sul tavolo una sensibilità in termini di design fresca e moderna. Insieme riusciremo davvero a superare i confini di dove può andare Timberland come brand e siamo entusiasti di poter iniziare».

Raeburn suddividerà equamente il suo tempo tra il brand che porta il suo nome e Timberland. Sarà basato nel suo studio londinese, spostandosi tra gli headquarters a Stratham, nel New Hampshire, e nella sede regionale a Stabio, in Svizzera, e Hong Kong.

a.t.
stats