il brand punta alla ripresa

Trish Donnelly (ex Calvin Klein) è la nuova presidente di The Row

Nuova linfa per The Row. Il marchio fondato da Mary-Kate e Ashley Olsen ha infatti affidato a Trish Connelly (ex ceo di Calvin Klein Global) il ruolo di presidente.

La manager, riferisce wwd.com, è già operativa in azienda, dove porterà le sue capacità manageriali, acquisite all’interno di grandi realtà, che potranno infondere un nuovo punto di vista alla label.

Dopo quasi due anni nel ruolo di ceo di Calvin Klein Global e Pvh Americas, Donnelly ha lasciato il suo incarico lo scorso agosto. In precedenza era stata per sette anni da Outfitters Group e prima ancora ha rivestito ruoli manageriali presso nomi come Steven Alan, J. Crew, Cole Haan e Ralph Lauren.

Esperienze che potranno spingere lo sviluppo della label, che secondo gli analisti ha un fatturato annuo compreso tra 100 e 250 milioni di dollari.

Le Olsen, che hanno fondato il marchio nel 2006, stanno lavorando per far crescere la label. Nel 2012 hanno ricevuto il premio come designer di abbigliamento femminile dell'anno dal Council of Fashion Designers of America.

Oggi The Row gestisce direttamente tre boutique, una a New York e Los Angeles, e una terza a Londra. La label è distribuita nei principali department store e rivenditori indipendenti, oltre ad avere un proprio e-commerce.

Un percorso non senza difficoltà. Nel 2019 The Row si è trovata a essere il secondo più grande creditore, per una cifra valutata intorno ai 3,7 milioni di dollari, nella bancarotta di Barneys New York.

L'ex presidente David Schulte ha lasciato l'attività e in seguito ha intentato una causa contro le sorelle, la società e la casa madre, Dualstar Entertainment. La pandemia, inoltre, ha inferto i suoi colpi alla griffe, come ha fatto per molti altri marchi, anche se il business sempre avere ripreso quota.

c.me.
stats