Una scelta all’insegna della continuità

Franco Gabbrielli confermato alla guida di Assopellettieri

Una scelta all’insegna della continuità, che conferma la soddisfazione per le strategie definite dal nuovo piano industriale improntato alla digitalizzazione e internazionalizzazione. Con questi presupposti l’assemblea annuale dei soci di Assopellettieri ha confermato la propria fiducia anche per il prossimo biennio al presidente Franco Gabbrielli e ai vice-presidenti Stefania Orselli e Andrea Calistri.

Come spiega una nota, Gabbrielli «ha saputo imprimere nel corso degli ultimi due anni un significativo cambio di marcia all’associazione accentuandone il carattere fortemente imprenditoriale».

Gabbrielli, sottolinea ancora il comunicato, ha messo in campo infatti con il suo board progetti mirati come la creazione ex novo degli Stati Generali della Pelletteria, le partnership con realtà come EY e DS Group e le iniziative di sistema intraprese con i player della filiera del Fashion Accessori Made in Italy, quali Pitti Immagine e Lineapelle.

Tra le iniziative degli ultimi mesi, tutte all’insegna della trasformazione digitale e dell’internazionalizzazione della produzione made in Italy, c’è il Mipel Lab, il progetto dedicato al sourcing della pelletteria italiana, che nasce per mettere facilmente in contatto brand e designer di tutto il mondo con i migliori produttori italiani di pelletteria. 

Si tratta di una piattaforma phygital, con un'anima quindi sia fisica che digitale, progettata insieme a Lineapelle, rassegna con cui si presenterà dal 22 al 24 settembre prossimi, condividendo gli spazi di FieraMilano-Rho. Un primo assaggio è stato durante Pitti Uomo di fine giugno/inizio luglio con dieci produttori, ma in occasione di Lineapelle si punta al raddoppio.

«Ringrazio i colleghi dell’Associazione per la rinnovata fiducia che mi impegnerò a onorare con la massima dedizione – è il commento di Gabbrielli -. Sono lieto di poter continuare ad offrire il mio contributo come imprenditore, mettendo a disposizione la mia esperienza. Le sfide che ci attendono sono molte e in diversi ambiti del business, ma sono sicuro che insieme sapremo affrontarle al meglio e riusciremo a consolidare ulteriormente il primato italiano del nostro settore a livello mondiale».

c.me.
stats