Una vecchia conoscenza per il ceo Lahrs

Bottega Veneta chiama l'ex Adidas Massimiliano Brunazzo per l'Emea

Massimiliano Brunazzo è stato nominato direttore generale di Bottega Veneta per il mercato Emea.

Prende il posto di Marc LeMat, che ha lasciato l’azienda lo scorso febbraio. Come LeMat, Brunazzo ha un passato in Hugo Boss nel periodo in cui al vertice c’era Claus-Dietrich Lahrs, al timone di Bottega Veneta dall’autunno 2016.

La new entry, come emerge dal suo profilo linkedin, proviene da Adidas, dove era in forze dall’ottobre 2016. Inizialmente è stato general manager della business unit Group Training e, dal luglio 2018 fino allo scorso febbraio, ha avuto il ruolo di general manager delle unit Concept to Consumer Sports e Heartbeat Sports.

Prima di approdare al colosso tedesco dello sportswear ha trascorso più di cinque anni (fra il 2011 e il 2016) in Hugo Boss, prima come global brand e creative director di Boss Green e in seguito con l’incarico di managing director Sud Europa.

In curriculum vanta altre esperienze nello sportswear e outdoor, come un anno presso Oberalp Group (Salewa e Dynafit, tra i marchi in scuderia) e quasi tre anni alla Mistral, in Spagna come product line manager per il segmento Apparel).

Brunazzo, che è laureato in Industrial Design presso la Libera Università di Bolzano, entra nel brand del gruppo Kering dopo che le vendite annuali hanno registrato un calo del 3,4% a periodi comparabili, a 1,1 miliardi di euro, ma con la prospettiva di un recupero grazie al nuovo direttore creativo Daniel Lee.

e.f.
stats