Un’influencer responsabile dell’immagine

Sergio Rossi affida a Evangelie Smyrniotaki di Styleheroine il ruolo di direttrice artistica

Nuovo step nel percorso evolutivo di Sergio Rossi. Il brand ha affidato il ruolo di direttrice artistica alla digital content creator Evangelie Smyrniotaki, art director e fondatrice di Styleheroine, che continuerà a implementare il piano di crescita globale del brand, con particolare focus sulla nuova strategia di immagine. 

Smyrniotaki gestirà l'identità dell'immagine del brand, in particolare sarà la direttrice delle campagne pubblicitarie, della creazione di contenuti, dello styling e della creatività. 

In occasione della Milano Fashion Week di febbraio verrà presentata anche la sua prima capsule collection Evangelie Smyrniotaki x Sergio Rossi

«È un privilegio entrare a far parte di Sergio Rossi in questo momento emozionante e non vedo l'ora di dare forma a un nuovo capitolo con il brand. Sono da tempo un’ammiratrice della label e credo fermamente che, sostenuta oggi dal Gruppo Lanvin, abbia appena iniziato a esprimere il suo potenziale», è il commento di Smyrniotaki, che riporterà direttamente al ceo, Riccardo Sciutto

La digital content creator greca ha oltre 400mila follower su Instagram. Vanta partnership con marchi come ChanelPradaVersace e Mytheresa, tra gli altri. Ha iniziato il suo percorso nell’universo digital lanciando il blog Styleheroine nel 2011.

La sua nomina arriva in una fase di cambiamento per il marchio di calzature luxury, dopo che il Gruppo Lanvin (ex Fosun) ne he ha assunto il controllo lo scorso giugno. Una realtà a cui fanno capo anche le label LanvinWolfordSt. John e Caruso.

«Sono contento dell'arrivo di Evangelie e credo fermamente che la sua estetica raffinata e la conoscenza del settore calzaturiero e dei nuovi media apporterà un grande valore al marchio - spiega Sciutto -. La comunicazione è cambiata molto in questi anni ed Evangelie riassume le nuove figure di cui l'industria ha bisogno». 

«Oggi - conclude - i brand devono aumentare il livello di empatia con i clienti attraverso i nuovi strumenti di comunicazione e credo in un management creativo, in grado di essere coerente con le necessità della community».

c.me.
stats