Verso le elezioni

Camera Buyer: resta un'unica lista in campo con Francesco Tombolini presidente

Per i 107 associati di Camera Italiana Buyer Moda, chiamati il 14 novembre a votare per il nuovo presidente, la scelta non sarà ardua: a sorpresa, infatti, è rimasta in lizza una sola lista che candida a presidente Francesco Tombolini, manager con alle spalle esperienze per Gucci e Yoox.

Quella di Enrico Mambelli si è rivelata una candidatura lampo, lanciata la settimana scorsa e già tramontata. Il manager si è ritirato dalla corsa a presidente della Camera dei Buyer e la sua lista ha raggiunto un accordo con quella guidata da Francesco Tombolini, che resta quindi l'unico candidato.

In un breve comunicato diffuso della Camera si dà conto dell'esito di una serie di incontri che hanno creato le condizioni per una soluzione unica che vede, con il ritiro della candidatura di Mambelli, la convergenza sull'unico candidato Tombolini in veste di prossimo presidente della Camera. Si prevede comunque un coinvolgimento di Mambelli nei futuri progetti dell'associazione che rappresenta i migliori multimarca d'Italia.

Insieme a Tombolini, come consiglieri della lista rimasta, sono candidati Claudio Betti (Spinnaker), Beppe Angiolini (Sugar), Andrea Molteni (Tessabit), Maurizio Coltorti (Coltorti), Sabina Zabberoni (Julian Fashion) e Giacomo Vannuccini (Tricot).

Della compagine che appoggiava la candidatura di Mambelli facevano parte il presidente uscente di Camera Italiana Buyer Moda, Mario Dell'Oglio, insieme ad altri colleghi come Gino Cuccuini (Cuccuini), Alessandro Belardinelli (Rail), Gianfranco Bray (Suit), Alberto Ferrante (Eraldo) e Cristiano Ceccato (Al Duca D'Aosta).

an.bi.
stats