VIRATA NELLE STRATEGIE STILISTICHE

La moda di Emilio Pucci diventa un coro a più voci: prima interprete Christelle Kocher

Non un’unica, monocorde visione, ma molteplici visioni, intrecciate e amalgamate con lo stesso Dna: anche Emilio Pucci si converte al paradigma stilistico che sta facendo proseliti nel sistema moda e per dare voce alla creatività dell’iconico brand ha deciso di avvalersi non di un solo designer, bensì di più designer, che si avvicenderanno alla guida della maison.

Il marchio nell’orbita di Lvmh inaugura dunque una nuova narrazione stilistica, il cui primo capitolo sarà scritto da Christelle Kocher (nella foto), artefice del marchio Koché, cui spetterà il compito di interpretare il ricco archivio della storica griffe fiorentina.

«Amiamo la sua energia - commentano da Pucci - e crediamo che la sua visione del nostro marchio sarà incredibilmente interessante e originale».

Le carte saranno scoperte a breve: il lavoro della designer francese su ready-to-wear e accessori sarà infatti svelato il 20 febbraio, in occasione di Milano Moda Donna.

Controllato dal colosso del lusso d’Oltralpe da 20 anni, Emilio Pucci ha ospitato a corte diversi stilisti “permanenti”, tra cui Julio Espada, Christian Lacroix, Matthew Williamson, Peter Dundas e, ultimo in ordine di tempo, Massimo Giorgetti (al timone di Msgm), che ha lasciato il ruolo di creative director nel 2017. Negli ultimi due anni la palla è passata a un team interno.

Il modello creativo che il brand sta adottando ricalca quello già lanciato dal pioniere Ruffo Research alla fine degli anni Novanta e che stanno sperimentando Moncler, con un’offerta articolata in limited edition a rilascio graduale, ma anche Tod’s e Diesel con il progetto Red Tag.

Il calcio d’inizio sarà appunto dato da Christelle Kocher, diplomata alla Central Saint Martins e con un curriculum di tutto rispetto, con tappe a Milano, Anversa e New York nell’ufficio stile di top name come Bottega Veneta, Dries van Noten, Chloé e Martine Sitbon.

«Sono davvero orgogliosa di poter collaborare con Pucci - ha commentato la stilista -. Questo brand vanta una straordinaria eredità. Sono sempre stata colpita dalle sue eleganti silhouette, dalle straordinarie stampe e dai colori».

La collezione Fall-Winter 2020/2021 Koché x Pucci sarà disponibile da settembre 2020 in tutte le boutique della griffe, nel network multimarca e sugli online store emiliopucci.com e Koche.fr.

Vincitrice del Grand Prix de l’Andam 2019, la creativa è anche direttrice artistica di Maison Lemarié, laboratorio artigianale sotto l’ombrello di Paraffection, controllata di Chanel.

Fondato dalla creativa nel 2015, Koché si caratterizza per un cross-over tra couture e cultura street e recentemente ha stretto una partnership con la Staff International di Renzo Rosso.

Il polo produttivo di Otb si occuperà della ricerca e dello sviluppo prodotto, della produzione e distribuzione a livello mondiale (retail, wholesale e online) della label, con riferimento a tutte le categorie merceologiche, ossia abbigliamento, calzature, borse e piccola pelletteria per donna e uomo, a partire dall l'autunno-inverno 2020.

a.t.
stats