Talk con fashion magazine il 14 luglio alle 17

Milano Loves Italy: la nuova sinergia tra i player della moda si presenta su Zoom

Accompagnato dagli hashtag #insiemesiamopiuforti e #iovadoamilano, sta decollando un progetto unico nel suo genere, basato su una concreta e trasversale sinergia tra i protagonisti del sistema moda con il supporto delle istituzioni, per rilanciare Milano dopo la prova del Covid-19.

Il suo nome è Milano Loves Italy e già nelle scorse settimane avevamo dato un'infarinatura sui sui promotori, White (punto di riferimento per la moda contemporary e le Pmi italiane) e Best Showroom - la nuova associazione che raccoglie il meglio delle showroom milanesi, creata da Gigliola Maule, Elisa Gaito, Mauro Galligari, Francesco Casile e Giulio di Sabato -, che hanno coinvolto altri partner di prima grandezza e le istituzioni, a partire da Palazzo Marino.

L'ora x scatterà a fine settembre, quando il capoluogo lombardo si rimetterà in moto con una fashion week che dovrà ridargli il ruolo centrale che gli spetta, riconquistando a colpi di glamour, propositività, efficienza e creatività gli operatori, soprattutto stranieri.

La macchina si è già messa in moto e anche la nostra testata Fashion, storico punto di riferimento dell'informazione B2B per il settore, ha deciso di dare man forte. Obiettivo non è solo rimettere al centro Milano, ma anche lanciare un messaggio di coesione a tutti gli imprenditori italiani, perché il momento di unire le forze è adesso.

Domani, martedì 14 luglio, alle 17 il nostro direttore Marc Sondermann modererà un talk sulla piattaforma Zoom, in cui saranno rivelati tutti i dettagli dell'iniziativa e durante il quale scaturiranno riflessioni e approfondimenti sul futuro di Milano e della moda italiana.

Interverranno Massimiliano Bizzi (White), Gigliola Maule (Best Showroom), Beppe Angiolini (Cbi-Camera Buyer Italia), Antonio de Matteis (Kiton), Carlo Capasa (Camera Nazionale della Moda Italia), Riccardo Sciutto (Sergio Rossi) e Monica Sarti (Faliero Sarti).

Per assistere al talk, clicca qui


A cura della redazione
stats